Difesa dei consumatori

Il telefonino e la salute (di Michele Salonna)

La recente sentenza del Tribunale di Ivrea, che ha riconosciuto il nesso causale tra l’uso prolungato del telefonino e le malattie oncologiche, ci impone alcune riflessioni. La vicenda riguarda un dipendente Telecom che ha dichiarato: “Per 15 anni ho fatto innumerevoli telefonate anche di venti e trenta minuti, a casa, in macchina. Poi ho iniziato ad avere la continua sensazione di orecchie tappate, di disturbi all’udito. E nel 2010 mi è stato diagnosticato il tumore. Ora non sento più nulla dall’orecchio destro perché mi è stato asportato il nervo acustico. ”. In seguito ha chiesto ed ottenuto il riconoscimento dal Tribunale di Ivrea  che ha infatti condannato l’INAIL a corrispondere una rendita vitalizia da malattia Leggi il resto di questo articolo »

Da oggi anche i cittadini, gli imprenditori e gli agricoltori potranno dire basta ai propri debiti

Riceviamo dalla delegata locale dott.ssa Pompea D’Amico dell’associazione “Noiconsut” e di seguito pubblichiamo:

C’è una legge, sconosciuta alla stragrande maggioranza degli italiani, che dà la possibilità a chi ha debiti con Equitalia, Banche, fornitori, ecc … di poter vedere ridotto drasticamente il proprio debito e di salvare i propri immobili da eventuali procedure esecutive.

Da diversi anni l’associazione “Noiconsut” associazione riconosciuta, senza scopo di lucro, che opera per la tutela dei Diritti dei Consumatori e degli Utenti, è presente su tutto il territorio nazionale.

L’obiettivo è quello di instaurare un dialogo con i cittadini, aprire un confronto, perchè esistono tante possibilità per venire fuori dalle grandi difficoltà che pone, per esempio,  l’arrivo della cartella Equitalia. Il punto di partenza Leggi il resto di questo articolo »

Tra diritto di difendersi e licenza di uccidere (di Michele Salonna)

Non è il titolo di un film, ma un tema con il quale si confrontano gli ordinamenti giuridici dei vari Stati e sulla cui soluzione incidono notevolmente le opinioni politico-sociali relative al concetto di proprietà, sacralità della vita e soprattutto proporzionalità tra i vari beni tutelati dalla legge.

In Italia, negli ultimi periodi, questo tema è divenuto scottante, dopo i recenti episodi di violenza presso private dimore e reazione dei proprietari che ha comportato una presa di coscienza del mondo politico tanto che  sono state presentate tre proposte di legge.

La prima presentata dal Pd che però vede la contrarietà dei Ncd. Poi ce n’è una della Lega Nord per la «difesa legittima domiciliare». E infine quella di iniziativa popolare presentata da IDV.

Vediamo per sommi capi il contenuto di queste proposte, facendo presente che il tema della legittima difesa è stato oggetto di intervento del legislatore nel  2006  ed  ha stabilito i seguenti  requisiti per la non punibilità: «l’esistenza Leggi il resto di questo articolo »

Omicidio stradale, i veicoli equiparati alle armi (di Michele Salonna)

Da circa due settimane è in vigore la legge n. 41 del 23 marzo 2016, “Introduzione del reato di omicidio stradale e del reato di lesioni personali stradali”.

Una legge travagliata e dagli effetti molto importanti sulla vita degli automobilisti in genere e di tutti noi, che merita la nostra massima attenzione, per la gravità delle sanzioni comminate.

Incominciamo precisando che sono stati introdotti e disciplinati due tipi di reati;    il reato autonomo  di omicidio stradale (art. 589-bis) e di lesioni personali stradali gravi e gravissime (art. 590-bis)

Nel caso in cui con un veicolo si uccide una persona, ci sono tre livelli di pena in relazione alla diversa gravità dei comportamenti:

a) la pena va da 8 a 12 anni per l’omicidio stradale, nel caso di guida in stato di ebrezza superiore a 1,5 grammi per litro ed in Leggi il resto di questo articolo »

Niente prelievo dallo sportello ATM fuori dall’orario di apertura dell’Ufficio Postale

Anche a San Michele Salentino chi, nello scorso weekend, ha tentato di prelevare denaro contante dallo sportello automatico del locale Ufficio Postale, è rimasto “al verde”: “Poste italiane comunica che dalla data odierna (sabato 6 febbraio) in Puglia e nella provincia di Matera, al termine dei turni di apertura degli uffici postali, gli Atm (distributori Leggi il resto di questo articolo »

Saldi di fine stagione: il vademecum della Confconsumatori

Con l’avvicinarsi del periodo dei saldi, il coordinamento istituito dalla Confconsumatori e dall’Associazione Nazionale Dalla Parte del Consumatore fornisce a tutti i consumatori un utile vademecum volto ad evitare disavventure di fine stagione. 

Di seguito alcuni consigli:
1 – Fate attenzione ai saldi superiori al 50%, potrebbero nascondere “bufale”, come ad esempio la vendita di merce dell’anno precedente (che ovviamente potrebbe essere ugualmente un buon affare purché il negoziante informi il cliente);
2 – la merce in saldo deve essere tenuta separata nettamente da quella venduta a prezzo pieno;
3 – è obbligatorio esporre sul cartellino il vecchio prezzo, la percentuale di sconto ed il prezzo scontato;
4 – il consumatore ha diritto di provare i capi, esclusa la biancheria Leggi il resto di questo articolo »

Almanacco sammichelano del 2015

Di seguito il nostro almanacco sammichelano dell’anno 2015 degli eventi più significativi di politica, cultura, sport, musica, cronaca, ecc.: Leggi il resto di questo articolo »

Il coordinamento Confconsumatori – Dalla Parte del Consumatore istituisce lo “Sportello Sovraindebitamento”

Sono tante, troppe, le famiglie che ogni giorno, non riuscendo ad arrivare alla fine del mese sono costrette ad accedere a forme di finanziamento che, purtroppo, dopo qualche tempo, a causa di imprevisti, quale, ad esempio, la perdita del posto di lavoro, non possono più onorare, e  si ritrovano in una situazione di sovraindebitamento.

Nei mesi scorsi il coordinamento istituito tra la Confconsumatori – Federazione Provinciale di Brindisi e l’Associazione Nazionale “Dalla Parte del Consumatore” ha avviato una campagna di informazione e sensibilizzazione della cittadinanza sul fenomeno e, soprattutto, sugli strumenti che l’ordinamento giuridico prevede, qualora ne ricorrano i presupposti, per uscire dalla crisi da sovraindebitamento.

Dato il notevole interesse e la partecipazione che l’iniziativa ha riscosso, il coordinamento Confconsumatori – Dalla Parte del Consumatore ha attivato un apposito servizio denominato “Sportello Sovraindebitamento” Leggi il resto di questo articolo »

Il caso Volkswagen (di Michele Salonna)

E’ noto a tutti il terremoto che ha coinvolto la Volkswagen, ma dopo una iniziale campagna mediatica intensa, ultimamente le notizie sono sempre più contingentate. Attraverso il Movimento difesa del Cittadino vediamo a che punto siamo nella vicenda.

Allo stato la  Volkswagen non ha ancora deciso cosa fare in riferimento alle modalità ed i termini per il richiamo delle milioni di auto coinvolte.

Il 2 novembre l’EPA americana ha contestato la manomissione dolosa di altri veicoli ed esattamente: Touareg  Audi A6, A7, A8, Q5 e Q7, che si aggiungono alle altre autovetture sotto controllo. In Europa la situazione è molto più statica infatti tutte le autorità dalla Commissione Europea e i Ministeri italiani sono fermi in attesa di non si sa cosa;  l’antitrust ha avviato l’istruttoria che durerà 210 giorni, mentre le Procure indagano per frode e truffa quindi dobbiamo aspettare la chiusura delle Leggi il resto di questo articolo »

Di anatocismo non si soffrirà più (di Michele Salonna)

Il titolo è volutamente provocatorio, poiché l’anatocismo è una patologia non in senso fisico ma economico. Consiste in   una pratica “malsana“ ed  illegittima,  attuata  dalle Banche  con cui si capitalizzano  gli interessi su di  un capitale, cosicché,  essi siano a loro volta produttivi di altri interessi. In breve, l’anatocismo consiste nel calcolo degli interessi sugli interessi.

Tale attività  ha fruttato alle banche circa 2 miliardi di euro l’anno sulle spalle principalmente dei consumatori e delle piccole  e medie imprese. La cosa strana è che questa tecnica è vietata dal nostro Codice Civile dall’art 1283. Ciò nonostante  le Banche, approfittando di alcuni cavilli presenti nella norma e con l’appoggio del potere politico, sono riusciti fino ad oggi a praticare l’anatocismo ed a incamerare ingenti somme. Solo  la Giustizia Civile e Costituzionale si è opposta a tale prassi, con varie sentenze che hanno condannato tale pratica.

A seguito ti tali interventi giurisprudenziali, la Legge di Stabilità per il 2014, ha sostituito  il precedente articolo 120 T.U.B., eliminando la norma che, dal 1999 al 2013, ha consentito alle Banche di applicare gli interessi sugli interessi (anatocismo); la Legge di Stabilità dell’anno scorso, infatti, ha modificato il Testo Unico Leggi il resto di questo articolo »

Il medico di famiglia (di Michele Salonna)

Nel sistema sanitario nazionale il medico di famiglia o medico di fiducia è una figura importante e fondamentale, perché, a differenza dello specialista,  cura la salute dei suoi pazienti nel complesso, conosce ed educa i suoi assistiti alla salute e garantisce l’assistenza nell’intervento sanitario fuori dall’ospedale. In pratica, riportando una definizione del sindacato dei medici, il suo compito è ”prendere il paziente per mano e accompagnarlo sulla strada d’accesso al servizio sanitario”. È lui che ha le competenze per poter capire i disturbi e definire il modo in cui vanno affrontati: se possono essere risolti in ambulatorio o se è necessario iniziare un percorso diagnostico-terapeutico attraverso il ricorso a specialisti o a indagini.

Per questo viene indicato anche come “medico di fiducia”, infatti è il cittadino ad  indicare colui il quale si occuperà della sua salute, scegliendolo in una lista di medici disponibili.  Sarà  sempre il cittadino che quando decide di cambiarlo deve solo comunicarlo alla ASL di residenza, e Leggi il resto di questo articolo »

Difesa dei consumatori: le chiamate promozionali indesiderate (di Michele Salonna)

Riporto un articolo pubblicato sul sito del Garante della privacy relativo alle chiamate promozionali indesiderate verso utenze fisse e mobili. Ogni giorno e nelle ore più strane, specialmente nell’ora di pranzo, siamo disturbati da chiamate pubblicitarie. Come possiamo difenderci da queste invadenze? Il Garante illustra la materia con una serie di domande e risposte.

1 – Come ci si può difendere dalle chiamate promozionali indesiderate?

Se l’utenza è pubblicata negli elenchi telefonici, l’intestatario può chiedere al suo gestore telefonico che essa venga rimossa dagli elenchi, così da renderla “riservata” e dunque non più visibile.

In alternativa, può iscriversi al Registro Pubblico delle Opposizioni (RPO), lasciando così la sua utenza presente negli elenchi telefonici, ma non più utilizzabile per fini promozionali.

2 – Cos’è il Registro Pubblico delle Opposizioni (RPO)?

È un registro istituito a tutela degli abbonati telefonici che non vogliono ricevere chiamate pubblicitarie, ma che al tempo stesso desiderano rimanere sugli elenchi telefonici ed essere reperibili per le comunicazioni interpersonali. Iscrivendosi al registro un abbonato esercita il diritto “ad opporsi al trattamento” dei suoi dati personali a fini promozionali previsto dal Leggi il resto di questo articolo »

Continua la lotta tra autovelox e automobilisti (di Michele Salonna)

Da due giorni imperversa su tutti gli organi di stampa la notizia relativa alla sentenza delle Corte costituzionale n. 113/2015 che ha bocciato le regole del Codice della strada nella parte in cui non prevedono che tutti gli apparecchi «siano sottoposti a verifiche periodiche di funzionalità e taratura». Quindi le multe prodotte dagli autovelox che non vengono controllati periodicamente sono illegittime.

Una notizia particolarmente gradita agli automobilisti, non solo a quelli indisciplinati, ma anche alla maggior parte di coloro che rispettano il codice della strada.

E’ inutile sottolineare come lo strumento dell’autovelox è stato utilizzato da comuni e dalla stessa amministrazione centrale, come un bancomat, per finanziare le casse. Infatti l’autovelox veniva posizionato, solitamente, in punti strategici, Leggi il resto di questo articolo »

Carta di credito revolving: restituzione interessi a chi non ha sottoscritto il contratto

Riceviamo dall’avv. Vincenzo Vitale, Responsabile Provinciale CODACONS, e pubblichiamo di seguito:

La concessione di una carta di credito revolving (che permette di effettuare spese, nei limiti del fido accordato, rimborsabili ratealmente con l’addebito di interessi) presuppone la conclusione di un contratto  tra il soggetto che mette a disposizione la carta e concede il credito (Banca o Finanziaria) e il soggetto che riceve la carta e che è autorizzato ad usarla. La società finanziaria non può dunque consegnare la carta di credito in assenza di un precedente contratto che ne legittimi l’uso.   La prassi di inviare carte di credito a domicilio, previo contatto telefonico, è dunque illegittima in assenza di apposito contratto Leggi il resto di questo articolo »

Gli arretrati delle pensioni, a chi e come (di Michele Salonna)

Michele Salonna

In questi giorni si parla molto di pensioni ed arretrati ed ho ritenuto opportuno soffermarmi su questo argomento, anche se non riguarda principalmente i consumatori ma i cittadini in generale.

Con la legge Fornero erano stati bloccati gli adeguamenti al costo della vita, delle pensioni superiori a  3 volte il minimo Inps (€ 1.443,00) a partire dal 01/01/2012.

Avverso questa legge è stato presentato ricorso alla Corte Costituzionale che con sentenza 70/2015 ha  dichiarato incostituzionale l’art 24 comma 25 del DL 201/2011 (legge Fornero).

Per evitare un pericoloso buco nelle casse dello Stato, il Governo è intervenuto con il DL 65/2015, pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 21/05/2015, con il quale sono state introdotte importati novità.

Senza perderci in valutazioni Leggi il resto di questo articolo »

Comunicato stampa Assoutenti Ostuni – San Michele Salentino

Riceviamo da Polidream Assoutenti di Ostuni e pubblichiamo di seguito:

La Polidream Assoutenti, associazione senza fini di lucro e apartitica, nasce nel 1989 con l’obiettivo di difendere gli interessi dei consumatori e degli utenti di beni e servizi, assumendo ogni iniziativa idonea a garantirli come singoli e come collettività.

L’Associazione, riconosciuta dal CNCU (Consiglio Nazionale Consumatori e Utenti), istituito presso il Ministero dello Sviluppo Economico, e dalle CRCU (Consulta Regionale Consumatori e Utenti) di diverse regioni, conta circa 13.000 iscritti che informa, educa e assiste con i suoi 40 sportelli, con esperti che curano quotidianamente controversie legate a problemi di utenze (Aziende telefoniche – Acquedotti – Aziende del Gas e dell’Energia elettrica), multe, Leggi il resto di questo articolo »

Difesa dei consumatori: Il Gioco d’azzardo (di Michele Salonna)

Dott. Michele Salonna

Nei precedenti articoli ci siamo occupati di reati, adesso invece, riporterò un lavoro effettuato dal Ministero dello Sviluppo Economico, insieme ad alcune associazioni consumatori,  pubblicato sul  loro sito, riguardo un fenomeno ancora sottovalutato ma presente nella nostra realtà, cioè il gioco d’azzardo.

Un fenomeno preoccupante, basti pensare che in Italia, la cui popolazione è “stimata” in circa 60 milioni di persone, di cui il 54% sarebbe costituito da giocatori d’azzardo. La stima dei giocatori d’azzardo problematici Leggi il resto di questo articolo »

Dal 1° gennaio 2014 i titolari di conti correnti hanno diritto al ricalcolo del saldo con eliminazione del conto dell’anatocismo

Riceviamo dal responsabile provinciale CODACONS, avv. Vincenzo Vitale, e di seguito pubblichiamo:

Sulla base delle prime pronunce giurisprudenziali sul nuovo art. 120 del Testo Unico Bancario, si può senz’altro ritenere che i correntisti, con decorrenza dal 1° gennaio del 2014, hanno diritto alla  restituzione di quanto pagato a titolo di “anatocismo”.

Il termine anatocismo indica la trasformazione degli interessi scaduti di un debito in capitale, con conseguente applicazione di nuovi interessi sul nuovo Leggi il resto di questo articolo »

Depenalizzazione reati minori e pene non carcerarie: Commento (di Michele Salonna)

Dott. Michele Salonna

Dopo aver pubblicato la legge sulla depenalizzazione passiamo adesso ad una breve analisi dei sui punti fondamentali e qualificanti, attraverso una schema quanto più semplice possibile

Per quali reati si applica la nuova legge?

- Nei casi punibili con una pena pecuniaria o con pena detentiva non superiore a 5 anni e cioè una moltitudine di reati che vanno da: Esercizio abusivo della professione,  – Abuso d’ufficio - Accesso abusivo a sistema informatico o telematico –  Atti osceni – Danneggiamento - Diffamazione – Furto semplice – Gioco d’azzardo – Guida in stato d’ebbrezza o Leggi il resto di questo articolo »

Depenalizzazione reati minori e pene non carcerarie (di Michele Salonna)

Dott. Michele Salonna

Dal prossimo 2 aprile entrà in vigore il Decreto Legislativo n. 28/2015, recante “Disposizioni in materia di non punibilita’ per particolare tenuita’ del fatto, a norma dell’articolo 1, comma 1, lettera m), della legge 28 aprile 2014, n. 67″.

Il provvedimento è alquanto controverso, infatti non si tratta di una vera depenalizzazione poichè il fatto rimane scritto come reato nel codice, ma, se è particolarmente tenue, non si applica nessuna sanzione.

Vorrei comunque evitare di discutere della riforma senza Leggi il resto di questo articolo »

Più tutele per i consumatori (di Michele Salonna)

Dott. Michele Salonna

Con il decreto legislativo n.21 del 21 febbraio 2014 è stata recepita la direttiva comunitaria sulla difesa dei consumatori; interessante quanto riportato dal sito dell’antitrast dove spiega in materia sintetica ma esauriente, le innovazioni apportate dalla normativa predetta; ho ritenuto opportuno riportarlo integralmente.

CONTRATTI NEI LOCALI COMMERCIALI Leggi il resto di questo articolo »

Difesa dei consumatori: Garanzie nell’acquisto dei beni (di Michele Salonna)

Dott. Michele Salonna

A molti di noi è capitato di comprare un bene e subito dopo accorgersene  che non “funziona” e sentirsi dire dal venditore frasi di questo tipo: “Mi spiace, ma non possiamo sostituire il suo bene”. Oppure “ non è competenza nostra; non possiamo fare nulla; provi a rivolgersi al centro di assistenza convenzionato oppure al produttore”.

Dobbiamo, però, sapere che il legislatore è intervenuto potenziando  la tutela del consumatore con una normativa ad hoc, inserita nel codice del consumo, che integra la disciplina generale delle garanzie in caso di vendita dei beni Leggi il resto di questo articolo »

La difesa dei consumatori, nuova rubrica su midiesis.it a cura di Michele Salonna

Dott. Michele Salonna

Ho chiesto a Rocco e Midiesis di ospitare una rubrica avente ad oggetto la  difesa dei consumatori. Tutti noi uniti possiamo condizionare il sistema economico e politico, ma nella realtà quotidiana subiamo ingiustizie e soprusi, nonostante che il legislatore ha apprestato vari strumenti di tutela.

Con questa rubrica vorrei discutere di queste forme di tutele ed informare gli utenti sui propri diritti e cioè sicurezza dei prodotti alimentari, efficienza della sanità pubblica, efficacia della pubblica amministrazione, garanzie e tutele negli acquisto dei beni e servizi, garanzie di un fisco Leggi il resto di questo articolo »

Webcam Piazza Marconi


Facebook
Utenti in linea