Articoli marcati con tag ‘Stefania Nigro’

Come ti rovino la serata! (di Stefania Nigro)

Si sa! Io esco molto, molto poco. E quando esco, lo ammetto, carico l’uscita di aspettative che, fortunatamente, vengono sempre soddisfatte. Per questo motivo cerco di evitare posti e luoghi “improvvisati”. E’ difficile che parta alla volta del “vediamo che troviamo a fortuna”. Preferisco organizzare, fare un piano delle attività e cercare di controllare eventuali problematiche. In poche parole se esco voglio rilassarmi, divertirmi, stare tranquilla. Non fraintendetemi, anche una semplice passeggiata mi sta bene, mi accontento di poco in fondo. Ma se ho deciso che voglio passeggiare al mare per godere del profumo della brezza marina, della sofficità della sabbia e del calore del sole contrastato dall’umidità del bagnasciuga, non mi potete dire che sia la stessa cosa che passeggiare su un sentiero di terra battuta in campagna dove, a pochi metri, giace una discarica.

Dopo questa precisazione veniamo a noi:

14 agosto, si decide di andare a mangiare fuori. Benissimo, accetto con slancio. E dove si va? Andiamo da (BEEEEEP)? Ma sì, è vicino e la pizza è sempre stata buona. Locale pieno. Bene mi fa piacere, mi guardo intorno, moltissimi turisti, qualcuno di San Michele. Tavolo Leggi il resto di questo articolo »

7 Km da Gerusalemme (un mistero, un viaggio, un incontro), ovvero, Gesù moderno – di Nigro Stefania

Il mio pochissimo tempo libero lo dedico allo studio, alla musica, alla lettura, alle persone a cui voglio bene e ai film.

Un paio di settimane fa ho scovato questo film apparentemente insignificante, sconosciuto ai più, ma intrigante nella trama: un uomo, dopo aver perso tutto (famiglia, lavoro, dignità e voglia di vivere) decide di fare un viaggio a Gerusalemme. A chi gli chiedeva le motivazioni di tale meta rispondeva: “Perché non ho di meglio da fare”. Una volta arrivato, e dopo aver fatto strani incontri, decide Leggi il resto di questo articolo »

Salutando il Preside Nisi (di Stefania Nigro)

Il Dirigente Scolastico Francesco Nisi si appresta a godere del suo meritato periodo di riposo, dopo decenni di onorata e ininterrotta attività lavorativa. Ha concluso la sua carriera condividendo due anni con noi, due anni “illuminati”, nei quali ha saputo valorizzare Leggi il resto di questo articolo »

Un volto, un nome e le storie di una sanmichelana (di Stefania Nigro)

l'intervista a Fabrizio Guglielmi su "il brindisino" a cui fa riferimento Stefania Nigro

Anche se faccio per scelta pochissima vita sociale e, specifico a gran voce, non mi interessa la politica in maniera impegnata (nel senso che non sono iscritta a nessun partito e non milito in occasione di campagne elettorali, pur andando a votare), vorrei condividere alcuni pensieri che mi sono scaturiti dalla lettura de “Il brindisino”.

Mi riferisco all’articolo che riportava l’intervista del dott. Fabrizio Guglielmi e in modo particolare sul come si vive a San Michele. Non entro in merito alle questioni politiche, poiché non ne ho la competenza né la voglia né l’interesse. Non mi rivolgo neanche direttamente al dott. Guglielmi visto che non lo conosco personalmente e verso il quale non ho assolutamente nulla, contro la sua persona e il suo credo politico. Ma alcune considerazioni le voglio fare, prendendo spunto da ciò che ha detto.

1)      A SAN MICHELE SI VIVE BENE SE HAI UN LAVORO REGOLARE.

Ma perché…in Italia esistono altri piccoli o grandi centri dove si vive bene se hai un lavoro precario? Forse lì le banche ti concedono i mutui o i prestiti con più facilità? Forse lì puoi decidere di mettere su Leggi il resto di questo articolo »

Anche le foglie hanno gli occhi (racconto breve di Stefania Nigro)

Rieccoci ad un nuovo racconto! Dopo lunghe e pressanti richieste mi sono decisa a pubblicare un’altra storia. Spero di non deludervi o annoiarvi troppo. E’ opportuno precisare che fatti, luoghi e persone NON sono puramente casuali (credo infatti che la realtà sia di gran lunga più interessante della fantasia) ma, per ovvie ragioni di privacy, modificherò i nomi e sarò molto generica sulle coordinate geografiche. Leggi il resto di questo articolo »

Quando prende fuoco un camino del Sud (racconto breve di Stefania Nigro)

Dolce dormire!
E’ come essere in uno stato di grazia. C’è qualcosa di più bello del sonno “del giusto”? Un morbido guanciale, un letto ortopedico (che ti fa alzare con le ossa doloranti), calde coperte e soffici piumini…insomma, tutte cose divine che ti coccolano mentre si è tra le braccia amorevoli di Morfeo.
Tutti concorderanno nell’affermare che l’unico neo del dormire è la consapevolezza inconscia che, prima o poi, urlerà la sveglia.
Ma cosa accade quando invece dell’infernale timer ad urlare è la sirena dei Vigili del Fuoco? Leggi il resto di questo articolo »

Webcam Piazza Marconi


Facebook
Utenti in linea