Articoli marcati con tag ‘Edmondo Bellanova’

BLA BLA BLA (di Edmondo Bellanova)

Il tema era interessante ed avevo un motivo di vanto sanmichelano per ascoltare la relazione di Pierangelo ARGENTIERI, ieri sera, all’Unitre di Ostuni.

“Il  paesaggio  pugliese tra sostenibilità e cambiamenti climatici” è un argomento dagli aspetti molteplici e la passione con la quale Pierangelo s’impegna nella riscoperta e rivalutazione delle nostre  specificità agricole merita un plauso incondizionato.

Il suo “Hortus” è un po’ l’isola felice dove conservare i tesori  floreali della nostra tradizione  agricola gravemente minacciata dall’invadente globalizzazione e da un’economia totalmente rivolta al profitto. Così non si conservano solo le specificità vegetali ma si valorizza tutto un patrimonio socio culturale di una generazione di contadini, agricoltori dai quali dovremmo ancora  apprendere tecnologie, esperienze pratiche e buon senso.

Poi, inevitabilmente, si è parlato della xylella e come in una miriade di altre conferenze, incontri, tavole Leggi il resto di questo articolo »

STRADE PERICOLOSE (di Edmondo Bellanova)

Con determina n°151 del 14.05.2021 è stato conferito incarico all’Ing. Michele Saponaro di San Vito dei Normanni,  per la messa in sicurezza “per le strade comunali per le quali sussiste pericolo per la circolazione”. L’importo dei  lavori dovrebbe ammontare a 825.000,00 euro più Iva.

Con piacere  l’altro giorno ho incontrato il Sindaco Allegrini, il vice sindaco Scatigna ed il consigliere Michele Salonna  sulla strada comunale in contrada Cotogni, che, dai pressi del Ristorante al Torchietto, congiunge la provinciale San Vito-Francavilla alla Ostuni-Francavilla.  Credo stessero lì per rendersi  conto della situazione e dare utili suggerimenti al progettista.

Erano fermi sulla vecchia provinciale Ostuni–Oria (ormai cancellata dal vegetazione spontanea!) proprio alle spalle dell’incrocio,  sotto la chiesetta di Carella (forse dal nome dell’artista che dipinse Leggi il resto di questo articolo »

TANTO TUONO’ CHE PIOVVE! (di Edmondo Bellanova)

Per dirla tutta sono mesi che mi lamento con le “autorità comunali” dell’orario di accensione e spegnimento della pubblica illuminazione: si accende troppo presto quando ancora il sole deve scomparire ad ovest  e  si spegne troppo tardi  quando il sole è già alto.

Ora è da tempo che via Bellini e le zone limitrofe restano spesso al buio più pesto, non che la cosa mi dispiace poi tanto perché la luna di queste notti riesce a farsi spazio tra le nuvole e la sua labile luminosità mi riporta ai tempi passati quando la strada era illuminata Leggi il resto di questo articolo »

ANCORA CAMPANILI (di Edmondo Bellanova)

A  giorni sarà inaugurata la statua di San Michele Arcangelo che sarà posta  nel rondò di Via Pisacane.

La scultura, opera del maestro ed amico Cosimo Giuliano, non potrà che dare lustro alla nostra cittadina e abbellire ancora di più una zona che questa amministrazione comunale vuole rendere sempre più accogliente, vivibile, bella.

Stesso commento positivo non mi sento di fare per l’intenzione di collocare un’altra statua del Santo protettore in cima al campanile della chiesa. Campanile che necessita certamente della pulizia delle piastrelle maiolicate poste  sulla cupola, ma che non  merita la sostituzione dell’elegantissima croce con un’altra statuina dell’arcangelo. Questo mi sembra il secondo tentativo di mortificare la Leggi il resto di questo articolo »

TARI 2021 CONFRONTI (di Edmondo Bellanova)

Già per il 2020 non avevo pubblicato alcuna tabella Tari e, anche quest’anno sono stato preso dal dilemma se farlo o no per quelle del 2021.

Questo Covid 19 continua a dettarci  norme di vita e comportamenti  incidendo  in modo determinante non solo sulla questione sanitaria ma anche su quella amministrativa Leggi il resto di questo articolo »

STEFANO CAVALLO A SAN MICHELE (di Edmondo Bellanova)

L’08 agosto 2021 si è riaperta la Pinacoteca Salvatore Cavallo e per l’occasione  mi sono ricordato di alcuni episodi vissuti con il professore Stefano Cavallo. Ora non ci resta che   continuare nell’impegno di dare finalmente attuazione al suo e nostro sogno.

Stefano Cavallo a San Michele

Mešt Giuvinë di Peddagnorë (Giovino D’Amico) era l’unico falegname di San Michele con tutte dita delle mani integre, al loro posto! La maggior parte dei falegnami aveva lasciato nella segatura  almeno un dito troncato dalla sega circolare.

Il professore Stefano Cavallo volle vedere dall’interno il campo sportivo e, una volta entrati furtivamente, intuì subito che il ruolo ideale di Giuvinë, era quello di portiere e in porta lo mise nel tentativo di parare le pallonate che io e lui gli scagliavamo Leggi il resto di questo articolo »

COPP TRIPP GNUMMARIEDD (di Edmondo Bellanova)

Raccogliendo l’invito del Sindaco Allegrini nel suo intervento su facebook del 31 maggio, nella condivisibile esortazione al rispetto delle persone e dei ruoli che si ricoprono, qui intendo discutere della Delibera di Giunta n°66 del 28 maggio 2021 con la quale l’amministrazione vuole promuovere la DE.C0 (Denominazione Comunale) per alcuni  prodotti tipici del nostro comune.

Sono stato sollecitato anche da un concittadino (e questa volta il generico ricorso all’articolo indeterminativo trova motivazione nella richiesta di quest’amico di mantenere l’anonimato)  e qui riporto il testo del suo intervento:

“De.Co. (Denominazione Comunale) “i gnummareddi”, ovvero nella versione dialettale sanmichelana: gli “gnummariedd” o “li gnummariedd”.

Con una delle ultime Delibere di Giunta Comunale, la n. 66 del 28 maggio 2021, l’Amministrazione Allegrini ha voluto dare inizio alla realizzazione e strutturazione di una De. Co. (Denominazione Comunale) per “due prodotti tipici locali”: “Il Fico mandorlato e “i gnummareddi”.

Mentre per il “Fico mandorlato”, ormai in vent’anni di istituzione è stato fatto di tutto e di più per la sua promozione, ora manca solo la De.Co., per l’altro prodotto proposto: “i gnummareddi” ci troviamo di fronte  ad una novità Leggi il resto di questo articolo »

RACCONTI DI PIAZZA (di Edmondo Bellanova)

Finalmente “la piazza” torna a svolgere la funzione per la quale nel 1933 si demolirono “li curt” con tutto il resto della masseria San Michele. Oggi è luogo d’incontro, di riposo, di “pettegolezzo”, di passeggio, di commenti, di discussioni, di gioco, di ristoro, d’informazione; questa è Piazza Marconi a San Michele Salentino!

Ora, finalmente, in piazza  s’incontrano  anche i  “forestieri” che hanno scelto la nostra terra come seconda “casa” e ci onorano della loro amicizia; non ci separa più il covid ed i suoi incomprensibili colori e divieti, quindi… stanno tornando con la loro giustificata speranza di ritrovare un po’ di quella libertà che ci è stata tolta, per troppo tempo.

Oggi con i veneziani (Anna e Bassam) si è discusso della Costituzione, del suo valore e attualità; della amara considerazione  che non tutti i suoi principi  hanno avuto piena attuazione.

Poi, con Piero, milanese, abbiamo riconosciuto l’importanza della ricerca storica di Giuseppe Argentiero sui militari italiani internati e deceduti nei campi di concentramento della seconda guerra mondiale e parlando del monumento ai caduti di Piazza Dante, Mimino Ligorio Leggi il resto di questo articolo »

TASSE (di Edmondo Bellanova)

Bisognerebbe tenerla bene in mente la “Costituzione della Repubblica Italiana” ( molto bene  darne una copia ai diciottenni! ) per accorgersi di quanto viene disattesa nel  concetto di uguaglianza (art 3) e nell disposto dell’articolo 53:

“Tutti sono tenuti a concorrere alle spese pubbliche in ragione della loro capacità contributiva.Il sistema tributario è informato a criteri di progressività.”

Alcuni esempi:

L’addizionale comunale Irpef, le cui aliquote sono annualmente determinate dai Consigli Comunali, è applicata in assoluto disprezzo del disposto costituzionale.

Prendendo il caso dei comuni della Provincia di Brindisi  è facile notare che nel 2021  le aliquote variano da comune a comune anche in termini eclatanti : la maggior parte dei comuni applica l’aliquota massima prevista dalla legge nello 0,8% del reddito imponibile mentre ad Ostuni  e Cisternino si paga solo lo 0,5% Leggi il resto di questo articolo »

CUP (di Edmondo Bellanova)

Con la delibera di Giunta Municipale n° 39 del 30.03.2021 il Comune di San Michele Salentino ha determinato le tariffe per il CUP (Canone Unico Patrimoniale) a decorrere dall’01.01.2021.

Potrebbe sembrare una “semplificazione” per l’applicazione della tassa sull’occupazione del suolo pubblico (ex-Tosap) e di quella per la pubblicità e le pubbliche affissioni, ma…

La normativa è stata rivista alla  luce della legge n°160/2019 ed il Consiglio Comunale ha anche approvato il regolamento per il CUP.

Intanto, preliminarmente, noto che c’è un sostanziale aumento delle tariffe approvate rispetto a  quelle in vigore nel 2020 che erano state confermate nella misura di quelle stabilite per il  2019.

Non vorrei aver interpretato male le tabelle, ma mi sembra che si siano verificati Leggi il resto di questo articolo »

PALME E POLITICA (di Edmondo Bellanova)

E pur vero che tutta la nostra attenzione è presa dall’andamento di questo Covid 19, ma tanto per impegnare un pò di tutto questo tempo che ci viene concesso per rispettare il “consiglio” di restare a casa, provo a mettere giù alcuni pensieri sui lavori dell’ultimo Consiglio Comunale di San Michele Salentino.

Preliminarmente colpisce la difficoltà di contare sino a 9 perché solo dopo ripetuti conteggi si è appurato che i partecipanti al Consiglio erano appunto 9!

Mi ha meravigliato l’assenza di tutta (quasi!) l’opposizione e l’assoluta mancata giustificazione e/o motivazione del fatto da parte dell’unico consigliere di minoranza presente. Dirò poi quali conseguenze porti la mancata partecipazione della minoranza ai lavori consiliari, ma mi sembra strano che non ci sia stato alcun commento, giustificazione, comunicazione su questa decisione dell’opposizione. Ma forse maligno io sui rapporti tra consiglieri ed il tutto può giustificarsi con i soliti Leggi il resto di questo articolo »

Ricordi: la vecchia squadra di calcio del San Michele (di Edmondo Bellanova)

Aggiornato il 28/02/2021 Leggi il resto di questo articolo »

Ciao Pietro

Mauro mi ha sempre tenuto informato, ma questa mattina un tristissimo bigliettino di lutto sulla porta dello studio mi ha portato alla cruda realtà!

Troppo hai sofferto e troppo straziante è stata la vita di chi ti è stato vicino in questo tuo calvario verso il cielo!

Ho cercato tra i ricordi e oggi mi piace rivederti così: in un campo di calcio con il tuo n°10! Ma i ricordi si affollano nella mente e rivivo gli anni di scuola passati insieme, dalle elementari al geometra, il lavoro da radiografo industriale, le prime esperienza da libero professionista! Quanti anni vissuti in concordia: mai uno screzio, una litigata, una incomprensione e non certo per merito mio! Poi sei andato a gestire un ufficio pubblico di grande responsabilità e chi ha apprezzato la tua competenza, garbo, educazione e Leggi il resto di questo articolo »

GHIACCË (di Edmondo Bellanova)

Tutto nasce dalle sollecitazioni che creano la lettura del “Mio Dizionario” del prof. Vincenzo Palmisano. Questa volta lo spunto mi è dato dalla splendida definizione del termine “ghiaccio”.

Mentre leggevo, i ricordi si rincorrevano, accavallavano; si mescolavano in immagini della mia fanciullezza e mi è piaciuto rivedermi nell’acquistare 10 lire di ghiaccio, a mezzodì di un’assolata giornata d’estate; correre,  verso casa, in strade deserte, per evitare che quel pezzo di ghiaccio si sciogliesse prima d’essere sistemato nella brocca di vetro, dalla quale mescere acqua fresca.

Rivedo gli enormi blocchi, ricoperti da sacchi, che Jangelë dë li perë (Palmisano), custodiva nella sua buia rivendita di vino in via Dentice.

Ma “ghiaccio” mi ricorda anche le granite che gustavamo da Lorenzë di Martinuddë nel suo bar di Piazza Dante. Ghiaccio tritato, irrorato da coloratissime essenze che Lorenzo mesceva da bottiglie con elegantissimo beccuccio-distributore in metallo.  Mentre ci si accaldava Leggi il resto di questo articolo »

BRUTTE NOTIZIE (di Edmondo Bellanova)

Le brutte notizie non arrivano mai sole! Neanche il tempo di leggere le, per tanti versi, assurde prescrizioni governative e regionali per il contenimento del Covid 19 e sono costretto a rivolgermi al Sindaco ed all’Assessore allo Sport di San Michele Salentino per una questione che mi prende Leggi il resto di questo articolo »

CAMPIONI E CAMPIONESSE (di Edmondo Bellanova)

La storia di Urlo di Poggio dovrebbe insegnarci  come nella vita non si debba mai arrendersi!

Qualunque avversità, negatività, difficoltà può essere superata; ad un momento difficile segue sempre un periodo di felicità, serenità, se lo vogliamo, se conserviamo la volontà di combattere e di sperare.

Urlo veniva fuori da una grave malattia che lo ha tenuto lontano dalla pista per quasi tre mesi, ma il lavoro e le amorevoli cure di Cosimo Fiore lo hanno rimesso su e ieri sera è tornato a vincere  con una corsa che ci ha tolto il fiato. Ultimo sino ai quattrocento metri finali, con una progressione fantastica, irresistibile, travolgente ha vinto una  corsa che rimarrà nei cuori di cui lo segue da anni e si è appassionato al trotto proprio grazie alle sue imprese.

Rimane la delusione Leggi il resto di questo articolo »

CONTROVERSIE (di Edmondo Bellanova)

Questa volta: nessuna critica!

Solo il compiacimento per  come si è risolta la questione con la Monteco che da anni stava montando in un pericolosissimo contenzioso.  Mi riferisco alla Delibera di Giunta n 102 del 27.08.2020 con la quale si è, saggiamente, deciso di comporre con una definizione bonaria la questione nata con la Monteco  Srl, (gestore del servizio  raccolta dei rifiuti solidi urbani) a decorrere da  ottobre 2016 e cioè da quando, con atto unilaterale, l’Amministrazione Comunale decise di decurtare di 2.509,80 (Iva esclusa) il canone mensile dovuto per il servizio  raccolta rifiuti perché la Ditta non effettuava il servizio previsto nel Centro di Raccolta Comune.

La Giunta, credo con il determinante impegno dell’assessore responsabile del settore Tiziana Barletta, è riuscita a confermare la trattenuta in 1.300 euro mensili (iva esclusa). Il risultato Leggi il resto di questo articolo »

MATRIMONI (di Edmondo Bellanova)

Mi rivolgo alla memoria di Claudio Muschio per aggiungere qualcosina ai soliti splendidi ricordi di Marcello Veneziani quando ritorna al sud!

A San Michele Salentino, dopo la cerimonia religiosa, il corteo, con sposi impacciati, parenti fieramente divisi per appartenenza, gli invitati nel loro migliore abbigliamento con ostentata mostra di ori e pettinature e bambini, con le tasche piene di “cannulicchië” raccattati sul sagrato della chiesa, impazienti di sgaiattolare tra le porte aperte per occupare i posti migliori, raggiungeva il Cinema Vittoria di Pietro Azzarito in Via Napoli.

Allora, come oggi, per quell’occasione ci si sfiancava nella ricerca del vestito più opportuno con il risultato di vedere costrette in colorati rasi le donne che per tutto il resto dell’anno ed altre sarebbero uscite da casa con “lu vantilë” su canoniche vesti nere. Le cravatte agli uomini stavano sempre troppo strette e la “cammisolë” era una dantesca costrizione per chi (tutti) avevano intenzione di rimpinzarsi.

Come nei migliori spettacoli teatrali, agli sposi era riservato il centro del palcoscenico e da lì, dall’alto, dominavano la sala con gli invitati allineati e coperti come in uno schieramento militare nelle  poltroncine,  certo più comode delle sedie in paglia di casa.

Da quel momento allo sposo era consentito togliere i guanti bianchi con Leggi il resto di questo articolo »

ANTENNE (di Edmondo Bellanova)

Siamo alle solite, quando con atto di umiltà i politici, gli amministratori, i cittadini si rivolgono agli esperti per avere risposte precise su argomenti di notevole complessità, la scienza volta le spalle e s’impegna solo in estenuanti inutili disquisizioni televisive, senza dare alcuna risposta Leggi il resto di questo articolo »

PAMPASCIONË (di Edmondo Bellanova)

Salvini è stato a Ceglie domenica scorsa e in tanti hanno definito “bambascioni” chi ha assistito alla sua manifestazione. Ho scritto fu facebook, sul post di Giuseppe Argentiero, quello che qui riporto:

“Intervengo per difesa d’ufficio del “muscari Comosum” o “lmpasciónë”, qui a San Michele: “pampascionë”, comunemente conosciuto come “Cipollaccio col fiocco”. E’ pur vero che lo si usa anche per definire qualcuno sciocco, stupido, bietolone, ma forse pochi conoscono le sue qualità diuretiche, emollienti e lassative; senza considerare che ha lenito la fame di tanta gente che con maestria lo usava in cucina per dare gusto e forza al ragù di niente; fritto era un lusso, specialmente se accompagnato con le uova. Non costava niente e per convenzione, lo si poteva Leggi il resto di questo articolo »

All’assessore alla Cultura del Comune di San Michele Salentino (di Edmondo Bellanova)

All’assessore alla Cultura del Comune di San Michele Salentino

Cara Rosalia Fumarola,

mi rivolgo direttamente a te per la delega che ricopri, pur presupponendo che l’oggetto della presente dovrebbe/potrebbe interessare l’intera amministrazione comunale.

Da anni ho cercato di mettere in pratica questa mia idea: ne ho scritto e parlato spesso… con i soliti risultati!

Allora riprendo l’argomento con la speranza d’avere ascolto.  Anche in questo nostro piccolo comune, da sempre impegnato in agricoltura e solo recentemente interessato da attività commerciali anche di notevole spessore, nascono fiori!

Spesso non siamo attenti ai risultati che i nostri compaesani raggiungono nei più svariati campi e partecipiamo poco ai loro sacrifici, ma ora, qui, voglio parlare di Leggi il resto di questo articolo »

SERA D’ESTATE (di Edmondo Bellanova)

Ieri è stata una delle prime sere d’estate di questo dopo-virus e all’Ippodromo Paolo VI di Taranto, riaccese  le luci,  si riviveva l’atmosfera del ritorno a scuola dopo le ferie. Si rincontravano vecchi amici; si rivedevano coloratissime giubbe, vessilli d’appassionati proprietari e storiche scuderie; si risentivano scalpitio degli zoccoli sulla pista e le voci esagitate dei drivers che all’arrivo spingevano i loro cavalli anche con i loro cuori, per poi alzare al cielo il frustino ed accarezzare il cavallo per ringraziarlo dei tanti sacrifici patiti durante gli allenamenti.

Alle 21,55 è la nostra ora: c’è il Premio Ibiza con solo 4 cavalli a vedersela con il nostro Urlo di Poggio. Poteva sembrare una corsa facile per questo nostro figlio di Varenne, vanto di San Michele Salentino, ma doveva vedersela con splendidi trottatori napoletani tutti con tempi sotto l’1.13,00. Urlo era dato vincente con una quota di 28/1 mentre altri cavalli  Leggi il resto di questo articolo »

Al Signor Presidente del Consiglio Comunale di San Michele Salentino (di Edmondo Bellanova)

 

 

Caro Luigi

Tante altre volte ho, più o meno espressamente, rivolto delle sollecitazioni all’Amministrazione Comunale per argomenti certamente più importanti ed interessanti di questo di cui ti scrivo credendo nel ruolo della “partecipazione” e confidando nella mancanza di pregiudizio di tutti voi amministratori.

La questione riguarda la necessità di rivedere/aggiornare lo Statuto ed il Regolamento per il funzionamento del Consiglio Comunale, materie di stretta competenza del Consiglio.

Per sola curiosità, in occasione delle dimissioni e nomine di Tonino Scatigna, mi sono Leggi il resto di questo articolo »

RICORDI (di Edmondo Bellanova)

Vediamo di dare vita a questa foto postata da Mimmo Ligorio su Facebook.

Ad angolo di Corso Vittorio Veneto c’è la bottega di tessuti di Cappelli Michelina e di Seppë di “Peddagnorë”,fratello di D’Amico Giovino (poi Bar Piccadylli)sulla bottega la casa in primo piano con gli scaloni che Gino Brancasi continua ancora oggi a“ Leggi il resto di questo articolo »

ADDIO GIO’ (di Edmondo Bellanova)

Ancora una triste notizia! Da Bari ci dicono che è morto Nuccio (Donato) Gioia il figlio di “Binidittë la uardië”.

Con Giò (come in confidenza ci piaceva chiamarlo) continuiamo a perdere personaggi che hanno accompagnato tanta parte delle nostre esperienze.

Per me era il terzo moschettiere con Mario Nacci “Lu gnurë” e Armando “La mammarë”, professionisti affermati che, quanto venivano in paese per le ferie, tornavano ”bambini- vitelloni” e qui non si possono elencare le loro bravate che cominciavano con la consumazione di “na coppä” alla cantina per finire all’alba in posti Leggi il resto di questo articolo »

Hockey su prato a San Michele S.no

Laureati con 110 (e lode)

Facebook
Utenti in linea