Territorio e tradizione

Il cinema Vittoria (di Nicola Romanelli)

Il cinema Vittoria (Azzarito)

Uno dei passatempi preferiti non solo da Cosimo Barnabbät, ma da tutta Massarianova nelle serate fredde d’inverno, consisteva nel rifugiarsi per un paio d’ore nella grande sala (platea) cinematografica di Azzarito, distendersi al buio e perdere un pò la testa. Il cinema, l’unico di Massarianova, purtroppo era aperto una volta la settimana. Le avventure dei pionieri contro gli indiani era, la pozione di papaverina dei grandi, entravi in un mondo dove galleggiavi e non si avvertiva alcuna asperità, la nuda sedia Leggi il resto di questo articolo »

BLA BLA BLA (di Edmondo Bellanova)

Il tema era interessante ed avevo un motivo di vanto sanmichelano per ascoltare la relazione di Pierangelo ARGENTIERI, ieri sera, all’Unitre di Ostuni.

“Il  paesaggio  pugliese tra sostenibilità e cambiamenti climatici” è un argomento dagli aspetti molteplici e la passione con la quale Pierangelo s’impegna nella riscoperta e rivalutazione delle nostre  specificità agricole merita un plauso incondizionato.

Il suo “Hortus” è un po’ l’isola felice dove conservare i tesori  floreali della nostra tradizione  agricola gravemente minacciata dall’invadente globalizzazione e da un’economia totalmente rivolta al profitto. Così non si conservano solo le specificità vegetali ma si valorizza tutto un patrimonio socio culturale di una generazione di contadini, agricoltori dai quali dovremmo ancora  apprendere tecnologie, esperienze pratiche e buon senso.

Poi, inevitabilmente, si è parlato della xylella e come in una miriade di altre conferenze, incontri, tavole Leggi il resto di questo articolo »

Vita durante la prigionia in Germania del Sergente PIETRO PRETE

Riceviamo da Felice Prete e di seguito pubblichiamo:

IL SERGENTE PIETRO PRETE

Per caso, guardando una vecchia foto in casa di Maria Prete, ho chiesto chi fosse quella persona. La mia parente (la mamma di Franco, Fabio, Piero, Vita e Vittoria Amico) mi ha risposto che era il suo papà Pietro (morto nel 1971) e fratello di mio nonno Felice. Per farmelo conoscere meglio mi hanno fatto leggere quattro fogli dattiloscritti, ricavati dalla trascrizione di un manoscritto originale trovato nel fondo di un comò dai parenti che si erano riuniti in occasione della sua morte.

Sono rimasto colpito da questa persona che, nel suo diario, descrive con dovizia di particolari i sentimenti di marito, di padre e di soldato. Colpisce la brutalità della guerra. Colpisce il fatto che questa brutalità non cancella l’umanità delle persone che continuano ad avere coraggio, a sperare, a lottare per la sopravvivenza. Nel suo racconto, alcuni accenni alla pandemia del 1918 rendono ancora più interessante la testimonianza.

VITA DURANTE LA PRIGIONIA DI GERMANIA

Il 29 settembre del 1917 partii dal fronte in licenza, perché chiamato dalla famiglia per una grave malattia del mio figlio Antonuccio. Per la strada molti pensieri si affollavano nella mente. Pensavo continuamente a ciò che era potuto accadere. Giunto a casa trovai mio figlio meno grave. Passai quei giorni della licenza tanto contento insieme ai miei cari. Però il 14 ottobre dolorosamente Leggi il resto di questo articolo »

Le eccellenze del sud viaggiando da un mare all’altro

Riceviamo da Francesco Zecchino e di seguito pubblichiamo l’articolo di Ugo Dell’Arciprete:

Se Rocco Papaleo, con il suo famoso film “Basilicata Coast to Coast”, si era limitato a presentare un viaggio attraverso la sola Basilicata, dal Tirreno allo Ionio, due operatori turistici si sono chiesti ora perché non allungare l’avventura, andando dal Tirreno fino Leggi il resto di questo articolo »

Guestione “enfiteusi”: esito dell’incontro pubblico del 15 ottobre

A margine dell’incontro pubblico che si è tenuto ieri sera, venerdì 15 ottobre 2021, nell’oratorio parrocchiale di San Michele Salentino, organizzato dall’amministrazione comunale e dal comitato “No Enfiteusi” per individuare soluzioni concrete, l’amministrazione comunale, per conto del consigliere provinciale Leggi il resto di questo articolo »

Guestione “enfiteusi”: incontro pubblico organizzato dall’Amministrazione Comunale ed il Comitato

Venerdì 15 ottobre 2021, alle ore 18:00, nell’oratorio parrocchiale di San Michele Salentino (via. Sac. Pietro Galetta), si svolgerà l’incontro pubblico organizzato dall’Amministrazione Comunale e il Comitato “No Enfiteusi” per presentare le iniziative da intraprendere sulla questione Leggi il resto di questo articolo »

IL MIO DIZIONARIO (di Vincenzo Palmisano) – 34^ parte

DIARIO ( 30 settembre 2021 )

Dal 2 agosto 2021 “La Gazzetta del Mezzogiorno” di Bari non è in edicola. Mi dispiace perché non si sa se e quando ritornerà. E dico subito che mi manca.

Mi manca perché non vedo più la scritta “Cultura e spettacoli”. Un luogo di 3 pagine Leggi il resto di questo articolo »

Cerambice, la xylella dei fichi

Cerambice, la xylella dei fichi. Se ne parla già sul web.

Tutto è iniziato il 4 agosto scorso, quando uno dei tanti contadini pugliesi che hanno fatto la scelta di orientarsi verso la fichicoltura ha lanciato l’allarme: qualcosa non andava tra i suoi fichi. E’ dunque entrato in scena il servizio fitosanitario della Provincia di Lecce Leggi il resto di questo articolo »

ANCORA CAMPANILI (di Edmondo Bellanova)

A  giorni sarà inaugurata la statua di San Michele Arcangelo che sarà posta  nel rondò di Via Pisacane.

La scultura, opera del maestro ed amico Cosimo Giuliano, non potrà che dare lustro alla nostra cittadina e abbellire ancora di più una zona che questa amministrazione comunale vuole rendere sempre più accogliente, vivibile, bella.

Stesso commento positivo non mi sento di fare per l’intenzione di collocare un’altra statua del Santo protettore in cima al campanile della chiesa. Campanile che necessita certamente della pulizia delle piastrelle maiolicate poste  sulla cupola, ma che non  merita la sostituzione dell’elegantissima croce con un’altra statuina dell’arcangelo. Questo mi sembra il secondo tentativo di mortificare la Leggi il resto di questo articolo »

IL MIO DIZIONARIO (di Vincenzo Palmisano) – 33^ parte

GINO STRADA

Su “Robinson” dell’11 settembre 2021 Renzo Piano ricorda il suo amico Gino Strada.  Trascrivo alcuni passaggi del testo.

“Lui aveva la bussola interna, niente riusciva a fuorviarlo. Aveva questo chiodo fisso, salvare la gente per salvare il mondo. E lo Leggi il resto di questo articolo »

La pizzica serpentata, il libro di Giovanni Taurisano che racconta anche dei nostri concittadini Santo Arpino, Giovanna Pavone e Franco Santo

Gioioso, travolgente e coinvolgente: è il ballo della pizzica, le cui origini risalgono alla fine del 1700. Ogni pizzica, però, ha la sua storia che tocca, anche, i Comuni dell’Alto Salento, con diverse forme di espressività musicale e canora della tradizione.

Un lavoro di ricerca in questa direzione è stato effettuato da Giovanni Taurisano, musicista di Ceglie Messapica e appassionato di studi popolari che, nel suo primo scritto, “La pizzica serpentata-Canti, suoni e danze rituali a Ceglie Messapica” (pubblicato da Kurumuny), ha scavato a fondo nella memoria della comunità cegliese e, con un paziente lavoro di indagine, basato su interviste agli ultimi testimoni ancora in vita, ha trovato nuove e importanti conferme dell’esistenza di una pratica magico-rituale utilizzata per curare le persone che si credevano possedute da un animale-simbolo come il serpente. In questo fenomeno del “serpentismo”, infatti, si collocano i cantori sammichelani Santo Arpino (Sanduddhe de Pizzittin’) Giovanna Pavone e Franco Santo Leggi il resto di questo articolo »

XIX edizione del Festival del Fico Mandorlato

Cibo come sinonimo di cultura, elemento identitario di un territorio. Dopo la pausa obbligata del 2020 causa l’emergenza sanitaria da Covid-19, si rinnova l’appuntamento con il “Festival del Fico Mandorlato”, la kermesse, arrivata alla sua 19esima edizione, che celebra la cultura del cibo e delle tradizioni popolari legate all’enogastronomia sammichelana, partendo dal racconto della sua filiera più rappresentativa: il fico secco mandorlato, presidio Slow Food. A ospitare la manifestazione è San Michele Salentino (Brindisi), sabato 28 e domenica 29 agosto.

L’evento a firma dell’amministrazione comunale guidata dal sindaco Giovanni Allegrini e dell’assessorato allo Spettacolo coordinato da Angela Martucci è realizzato in collaborazione con New Music Production e Puglia Leggi il resto di questo articolo »

San Michele Salentino, città de “lu gnummariedd”

Il progetto sarà illustrato lunedì 23 agosto, alle 20:30, in piazza Marconi da tutte le parti coinvolte: Amministratori, macellai, professionisti del turismo e dell’enogastronomia.

Valorizzare il territorio partendo dalle tradizioni. Con questo obiettivo, l’Amministrazione Comunale ha accolto, favorevolmente, la proposta dei macellai locali che, in collaborazione con alcuni professionisti del turismo e dell’enogastronomia, hanno avviato l’iter per l’istituzione della De.Co. de lu gnummariedd, un involtino di origine animale. Nato nella Comunità di San Michele Salentino intorno al 1850, dai bisnonni delle famiglie Apruzzi, Chiese, Urgese e Calvelli, attuali proprietari di macellerie di carni locali, è composto da interiora di ovino, caprino, suino e bovino di piccola taglia. Le interiora subiscono un delicato processo di pulitura, sezionatura e assembramento. Il risultato finale è un piccolo involtino che si gusta cotto alla Leggi il resto di questo articolo »

IL MIO DIZIONARIO (di Vincenzo Palmisano) – 32^ parte

MEMORIALE

A don Antonio Chionna, che 50 anni fa, nello stabilimento tipografico dell’amico editore Nunzio Schena in Fasano vide nascere “Il Punto”, ancora vivo, rigoglioso e aperto a nuovi orizzonti.

****

La Provincia di Brindisi, in campo editoriale, e purtroppo in molti altri Leggi il resto di questo articolo »

Destinazione San Michele Salentino

L’associazione “Welcome to San Michele Salentino”, lunedì 2 agosto 2021 alle ore 21,30 in Piazza Marconi, presenterà il video “Management 4.0 del turismo destination San Leggi il resto di questo articolo »

Estate a San Michele 2021, si riparte… (il programma degli eventi estivi)


Il programma degli eventi estivi organizzati dall’Amministrazione comunale di San Michele Salentino, in collaborazione con le associazioni culturali, sociali e di volontariato e le attività commerciali del territorio: Leggi il resto di questo articolo »

IL MIO DIZIONARIO (di Vincenzo Palmisano) – 31^ parte

TARANTO

Come era Taranto negli anni ’50 del secolo scorso?.

Chi non ha la mia età non può saperlo. E allora chi vuol saperlo legga queste Leggi il resto di questo articolo »

COPP TRIPP GNUMMARIEDD (di Edmondo Bellanova)

Raccogliendo l’invito del Sindaco Allegrini nel suo intervento su facebook del 31 maggio, nella condivisibile esortazione al rispetto delle persone e dei ruoli che si ricoprono, qui intendo discutere della Delibera di Giunta n°66 del 28 maggio 2021 con la quale l’amministrazione vuole promuovere la DE.C0 (Denominazione Comunale) per alcuni  prodotti tipici del nostro comune.

Sono stato sollecitato anche da un concittadino (e questa volta il generico ricorso all’articolo indeterminativo trova motivazione nella richiesta di quest’amico di mantenere l’anonimato)  e qui riporto il testo del suo intervento:

“De.Co. (Denominazione Comunale) “i gnummareddi”, ovvero nella versione dialettale sanmichelana: gli “gnummariedd” o “li gnummariedd”.

Con una delle ultime Delibere di Giunta Comunale, la n. 66 del 28 maggio 2021, l’Amministrazione Allegrini ha voluto dare inizio alla realizzazione e strutturazione di una De. Co. (Denominazione Comunale) per “due prodotti tipici locali”: “Il Fico mandorlato e “i gnummareddi”.

Mentre per il “Fico mandorlato”, ormai in vent’anni di istituzione è stato fatto di tutto e di più per la sua promozione, ora manca solo la De.Co., per l’altro prodotto proposto: “i gnummareddi” ci troviamo di fronte  ad una novità Leggi il resto di questo articolo »

RACCONTI DI PIAZZA (di Edmondo Bellanova)

Finalmente “la piazza” torna a svolgere la funzione per la quale nel 1933 si demolirono “li curt” con tutto il resto della masseria San Michele. Oggi è luogo d’incontro, di riposo, di “pettegolezzo”, di passeggio, di commenti, di discussioni, di gioco, di ristoro, d’informazione; questa è Piazza Marconi a San Michele Salentino!

Ora, finalmente, in piazza  s’incontrano  anche i  “forestieri” che hanno scelto la nostra terra come seconda “casa” e ci onorano della loro amicizia; non ci separa più il covid ed i suoi incomprensibili colori e divieti, quindi… stanno tornando con la loro giustificata speranza di ritrovare un po’ di quella libertà che ci è stata tolta, per troppo tempo.

Oggi con i veneziani (Anna e Bassam) si è discusso della Costituzione, del suo valore e attualità; della amara considerazione  che non tutti i suoi principi  hanno avuto piena attuazione.

Poi, con Piero, milanese, abbiamo riconosciuto l’importanza della ricerca storica di Giuseppe Argentiero sui militari italiani internati e deceduti nei campi di concentramento della seconda guerra mondiale e parlando del monumento ai caduti di Piazza Dante, Mimino Ligorio Leggi il resto di questo articolo »

LU NO VAX – poesia in dialetto sanmichelano di Orazio Azzarito (audio)

Il nostro concittadino Orazio Azzarito ci invia l’audio di un’altra sua poesia in dialetto sanmichelano, “LU NO VAX” Leggi il resto di questo articolo »

LU TUBBE DI ALADIN – poesia in dialetto sanmichelano di Orazio Azzarito (audio)

Il nostro concittadino Orazio Azzarito ci invia l’audio di un’altra sua poesia in dialetto sanmichelano, “LU TUBBE DI ALADIN” Leggi il resto di questo articolo »

LA ZECCHE – poesia in dialetto sanmichelano di Orazio Azzarito (audio)

Il nostro concittadino Orazio Azzarito ci invia l’audio di un’altra sua poesia in dialetto sanmichelano, “LA ZECCHE” Leggi il resto di questo articolo »

LU CUMANDAMENT – poesia in dialetto sanmichelano di Orazio Azzarito (audio)

Il nostro concittadino Orazio Azzarito ci invia l’audio di un’altra sua poesia in dialetto sanmichelano, “LU CUMANDAMENT” Leggi il resto di questo articolo »

Federalberghi: “Facciamo le Vacanze in Puglia”

Vista la quasi impossibilità, almeno per i prossimi mesi, di una ripresa del turismo nazionale o ancora peggio internazionale non possiamo fare altro, come associazione di categoria, che promuovere ed incentivare il turismo locale.

Prenotiamo le nostre vacanze in Puglia presso le tante strutture alberghiere ubicate in campagna, in collina, al mare o in città. Si tratta di una scelta sicuramente consapevole che aiuterà il territorio ma anche le imprese colpite da una crisi senza precedenti.

In questo contesto dove rimarranno purtroppo ancora alcune limitazioni e restrizioni il turismo cosiddetto domestico o di prossimità potrebbe essere una soluzione.

“Visitiamo i dintorni delle Provincie dove viviamo per conoscere meglio tanti gioielli naturalistici, paesaggistici, storici, culturali ed enogastronomici di una delle Regioni più belle d’Italia”, spiega Pierangelo Argentieri, Presidente di Federalberghi Brindisi e vice presidente regionale Leggi il resto di questo articolo »

LU CIUCCIE E LU VITALIZIE – poesia in dialetto sanmichelano di Orazio Azzarito (audio)

Il nostro concittadino Orazio Azzarito ci invia l’audio di un’altra sua poesia in dialetto sanmichelano, “LU CIUCCIE E LU VITALIZIE”.

“Il mio “Ciuccio” si è indignato leggendo che il senato ha “ripristinato” il vitalizio a Del Turco (che ancora lo prendeva) ed al “Celeste” Formigoni, due condannati passati in giudicato per avere intascato mazzette (e che mazzette!) alle spalle di noi contribuenti e di soprattutto di quelli meno abbienti, mentre nelle loro funzioni di rappresentanti di tutti noi, beccavano Leggi il resto di questo articolo »

Hockey su prato a San Michele S.no

Laureati con 110 (e lode)

Facebook
Utenti in linea