Arte e cultura

Protezione Civile e Cultura a San Michele Salentino

E’ trascorso poco più di un mese dall’avvio dell’iniziativa “Adotta un libro dalla Biblioteca Comunale” ideato dall’assessora alla Cultura, Rosalia Fumarola, che ha fatto in modo che l’importante patrimonio librario della biblioteca del Paese, arrivasse nelle case dei cittadini di San Michele, coinvolti, come tutta l’Italia, nell’emergenza Covid-19.

Il progetto ripone in un libro un nuovo inizio, un libro come mezzo per ripartire da se stessi, per poi ripartire insieme, cambiati e magari migliorati.

“Il bilancio di questi primi trenta giorni è più che soddisfacente – commenta l’assessora Fumarola – le adozioni continuano ad arrivare, accompagnate dalle recensioni finale dei lettori che ringrazio per la partecipazione attiva.

Tutto questo, però, non sarebbe stato possibile senza la collaborazione della nostra Protezione Civile. Mentre ci veniva chiesto di stare a casa, di stare lontani, la cultura chiedeva ai cittadini Leggi il resto di questo articolo »

IL MIO DIZIONARIO (di Vincenzo Palmisano) – 22^ parte

MAESTRO

Rovistando tra le carte del mio archivio ho ritrovato un vecchio ritaglio di giornale, che qui di seguito trascrivo: Leggi il resto di questo articolo »

Il Ministro Boccia risponde ai maturandi dell’Istituto “Morvillo Falcone” di Brindisi, apprezzando la loro disponibilità a svolgere volontariato

Su delega della Dirigente Scolastica dell’IPSSS Morvillo Falcone di Brindisi, dott.ssa Irene Esposito, invio il seguente comunicato stampa con preghiera di diffusione, grazie. Prof. Claudio Argentieri

*****

Non si è fatta attendere la risposta del Ministro per gli Affari regionali Francesco Boccia, il quale ha scritto agli alunni dell’Istituto Professionale “Morvillo Falcone” di Brindisi, accogliendo con favore la loro disponibilità a svolgere attività di volontariato in favore di anziani e persone con difficoltà.

I maturandi dell’indirizzo Servizi Socio-Sanitari dell’IPSSS Morvillo Falcone (sia della centrale di Brindisi che della sede distaccata di San Vito), avevano scritto al Ministro Boccia offrendo la propria disponibilità a svolgere attività di volontariato in questo periodo di emergenza sanitaria, nei confronti di anziani e persone Leggi il resto di questo articolo »

Il coronavirus visto con gli occhi di Andrea Gioia

Il coronavirus visto con gli occhi di Andrea Gioia: 6 vignette realizzate dal nostro giovane concittadino Leggi il resto di questo articolo »

“Un’emozione chiamata virus”, il concorso per gli alunni del Comprensivo di San Michele Salentino

Si intitola “Un’emozione chiamata virus” il Concorso a premi organizzato dall’Assessorato alla Pubblica Istruzione e Gentilezza del Comune, insieme all’Istituto Comprensivo “Giovanni XXIII” per coinvolgere bambini e ragazzi, attraverso la loro creatività, in un progetto che possa aiutarli ad esprimere in modo chiaro e diretto le proprie emozioni e riflessioni, positive e negative, legate alla sospensione dell’attività scolastica a causa dell’emergenza Coronavirus.

La creatività, infatti, è una delle principali risorse positive a cui si possa attingere proprio in momenti particolari come quello che l’Italia sta attraversando e questo concorso permette ai piccoli di dare uno sfogo sano ai pensieri attraverso la fantasia e l’immaginazione.

“L’idea del concorso nasce grazie ad una chiacchierata telefonica con la maestra Stefania Nigro – dichiara l’assessora Tiziana Barletta – una telefonata sicuramente costruttiva durante la quale ci siamo confrontate su questa particolare situazione che stiamo vivendo. Dal 4 marzo tutto è cambiato e tutti ci siamo dovuti adeguare Leggi il resto di questo articolo »

“Atto di fede”, il film documentario girato a San Michele Salentino, disponibile su Amazon Prime

Il film documentario “Atto di fede” girato a San Michele Salentino per la regia di Vittorio Antonacci e la produzione di Rosario Altavilla, attore originario, proprio, di San Michele Salentino, è disponibile su Amazon Leggi il resto di questo articolo »

ALLEGATO ALLO STRADARIO STORICO COMMENTATO (di Edmondo Bellanova)

Il tempo non mi manca e per poter “star a casa“, “senza impazzire” riprendo un lavoro del 2010 “Stradario Storico Commentato di San Michele Salentino” riproponendo l’elenco delle strade con le indicazioni minime per una loro migliore Leggi il resto di questo articolo »

Nicola Simonetti realizza un video con 10 ballerini professionisti sparsi in Italia ed Europa

Domani, mercoledì 29 aprile, si celebra la Giornata Internazionale della Danza che, seppur nel pieno dell’emergenza legata al Coronavirus, non vuole perdere di vista il suo obiettivo: promuovere, Leggi il resto di questo articolo »

Ricordo di Gillo Dorfles (di Elio Palmisano)

In queste ore di angoscioso isolamento ho pensato spesso alle giornate trascorse con gioiosa attenzione ad ascoltare le narrazioni di Gillo Dorfles sulle sue scoperte di grandi innovazioni nell’ambito dell’Arte, dell’Architettura, del Design, della Musica e della Scienza. Gillo Dorfles aveva sostenuto le persone che nell’ambito delle Arti Plastiche sarebbero stati gli Innovatori.

Non ho potuto inviare tempestivamente il mio omaggio a Gillo Dorfles. Lo faccio ora.

Ho conosciuto Gillo Dorfles il primo dicembre 1972 all’inaugurazione della mostra di 88 opere di Max Klinger nella mia “Galleria dell’Incisione” in Via della Spiga, a Milano.
Arrivò insieme a Renzo Margonari, che aveva scritto la prefazione del catalogo della mostra. Mentre conversavamo, arrivò Dino Buzzati accompagnato da Indro Montanelli. Poco dopo arrivarono Leggi il resto di questo articolo »

Adotta un libro dalla Biblioteca Comunale di San Michele Salentino

Un’apertura virtuale della Biblioteca Comunale per mettere in circolo alcuni volumi “bloccati” sugli scaffali ed invogliare i cittadini di San Michele Salentino, adulti e ragazzi, a conoscere e leggere il grande patrimonio letterario presente nel Polo culturale cittadino. E’ questo l’obiettivo dell’iniziativa “Adotta un libro dalla Biblioteca Comunale” ideato dall’assessora alla Cultura, Rosalia Fumarola, che ha selezionato i primi testi da mettere a disposizioni di chi vorrà “adottarli”.

“La scelta dei libri verrà aggiornata periodicamente – afferma l’assessora Fumarola – ed in questa prima fase ho pensato di scegliere libri di autori conosciuti, i grandi classici, e anche meno noti, ma molto interessanti dal punto di vista del contenuto. Questo lavoro di ricerca continuerà, anche, perché tanti sono i libri opportunamente messi al riparto poichè la Biblioteca è ad oggi in uno Leggi il resto di questo articolo »

STRADARIO DI SAN MICHELE SALENTINO, 1° elenco (di Edmondo Bellanova)

Il tempo libero non mi manca e per poter “stare a casa” “senza impazzire” riprendo un lavoro del 2010 (Stradario storico commentato di San Michele Salentino) riproponendo l’elenco della strade con le indicazioni minime per una loro migliore Leggi il resto di questo articolo »

DON ANTONIO CHIONNA, nei ricordi di Vincenzo Palmisano

L’ultima volta che l’ho sentito è stato sabato 11 aprile, per fargli gli auguri di Pasqua. Gli ho chiesto: come stai?, e mi ha risposto: sto male, e la sua voce era così lontana, fioca e sottile che ho compreso solo le ultime parole: ricambio l’abbraccio a te e a tua Leggi il resto di questo articolo »

Dolore per la morte di un caro amico (di Alessandro Torroni)

Perdere un carissimo amico in questo periodo di pandemia è la cosa peggiore che possa capitare.

Ti sentì il cuore infranto perché non ti è consentito neanche di salutarlo per l’ultima volta con quel sincero, affettuoso e fraterno affetto che ci ha sempre tenuto uniti.

Ho, almeno, la consolazione di aver avuto la fortuna di parlargli a telefono il giorno di Pasqua quando, anche se con voce flebile di Don ANTONIO, ci siamo scambiati gli auguri di Pasqua.

Don Antonio CHIONNA, nostro concittadino onorario, ci ha lasciato questa mattina con il dolore di tanti amici che lo amavano e che lo ricorderanno sempre.

Egli fu legato alla nostra cittadina già da bambino, poi da sacerdote, poi da preside Leggi il resto di questo articolo »

Don Antonio (di Edmondo Bellanova)

Ma com’è possibile che tante tragiche notizie ci raggiungano tutte ora, una dopo l’altra, senza neanche il tempo d’asciugare le lacrime?

E’ morto don Antonio Chionna.

Per tanti anni Preside della Scuola Media prima e dell’Istituto Comprensivo poi. Per anni ho collaborato con lui, anche con spirito critico, ma sempre nel reciproco riconoscimento di capacità e lealtà.

San Michele deve molto a quest’uomo per il determinante contributo alla scoperta delle sue origini storiche e per l’amore con il quale ha sempre trattato le “nostre cose”.

Questo maledetto virus c’impedisce Leggi il resto di questo articolo »

AMBIENTALISTI IN ERBA (dall’archivio del prof. Vincenzo Palmisano)

 

foto di repertorio

Quando in Svezia Greta non era ancora nata, quando l’Amazzonia non bruciava, quando in Puglia l’odiosa xylella non faceva strage dei secolari ulivi, a San Michele Salentino piccoli poeti crescevano e scrivevano versi: sulla natura e Leggi il resto di questo articolo »

Niente cambia se non cambia niente

“Niente cambia, se non cambia niente” è il titolo della campagna lanciata dalle Sardine Brindisine e l’Unione degli studenti di Francavilla Fontana.

Da circa un mese anche il nostro Paese è alle prese con l’emergenza sanitaria legata alla diffusione del COVID-19.

Lo scorso 9 marzo Il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri ha previsto la sospensione delle attività didattiche nelle scuole superiori di secondo grado e nelle Università di tutto il territorio fino al 3 aprile con la possibilità che la ripresa delle regolari attività didattiche possa slittare ulteriormente per far fronte al diffondersi della pandemia. Scelte consapevolmente dettate dalla gravità della situazione e dalle necessità, il cui peso però sta ricadendo sugli studenti e sulle studentesse rimarcando il sistema delle diseguaglianze già presente nel nostro territorio.

Il diritto alla salute è una priorità assoluta che però non va posto in antitesi con il diritto alla conoscenza e alla cultura.

Molti studenti non posseggono uno strumento per seguire le lezioni, altri invece non hanno una connessione Leggi il resto di questo articolo »

IL MIO DIZIONARIO (di Vincenzo Palmisano) – 21^ parte

LUOGO

Scrive un critico letterario:” In un luogo del libro l’autore afferma che…”.

Non scrive: in un passo, in un brano, in una pagina. Scrive: in un luogo.

Questa insolita accezione della parola luogo è molto bella, e mi ha colpito perché, come il libro è diviso in capitoli e paragrafi, così la casa è composta di spazi e ambienti, Leggi il resto di questo articolo »

15/03/1970 – 15/03/2020, 50° anniversario di Expo 1970: evento importante per noi sanmichelani (di Giuseppe Argentiero, Emiri Ueyama Forbus e Steven Forbus)

L’Expo 1970 (Esposizione mondiale e internazionale giapponese Osaka 1970, 日本万国博覧会  – Nihon bankoku hakuran-kai), o più semplicemente Expo ’70, è stata l’esposizione universale svoltasi nella prefettura di Ōsaka, in Giappone, dal 15 marzo al 13 settembre del 1970.

Oggi è quindi il 50esimo anniversario dell’esposizione di Osaka.

Evento che per noi sanmichelani dovrebbe essere importante, dato che all’ingresso del padiglione della Comunità Europea fu installata un opera d’arte di Cosimo Carlucci.

Opera d’arte che l’artista donò al comune di Kobe al termine dell’Expo, e che (dopo delle ricerche fatte con il prezioso aiuto dei miei amici Steven ed Emiri) sappiamo finalmente dov’è ubicato.

Le prime 2 foto e le 2 brochure fanno parte della mia collezione personale. Le altre immagini sono state trovate su siti e Leggi il resto di questo articolo »

RICORRENZE (di Edmondo Bellanova)

Con emozione entrerò, questa sera, nei locali della Biblioteca Pinacoteca “S.Cavallo”, ristrutturati, adeguati e restituiti alla fruizione di tutti noi.

Si riapre la possibilità della valorizzazione del patrimonio artistico del nostro comune e sono d’obbligo gli auguri agli amministratori cui compete il ruolo principale di animatori culturali.

Riapriamo con “Lucio dove vai” e la riuscita della serata è certissima, ma sono sicuro che la brava Rosalia Fumarola troverà il tempo ed i modi di celebrare, con il dovuto tono, il cinquantesimo dell’esposizione della monumentale scultura del concittadino Cosimo Carlucci all’Expò 1970 ad Osaka.

Di quell’avvenimento, con l’amico Giuseppe Argentiero (figlio di Dunatë lu tubištë), stiamo Leggi il resto di questo articolo »

Grande successo al Teatro “Verdi” di Martina Franca per i nostri ragazzi del Centro Studi Danza Silfide

Grande successo ieri sera per i nostri ragazzi del corso avanzato del Centro Studi Danza Silfide di San Michele Salentino che si sono esibiti al Teatro “Verdi” di Martina Franca nello spettacolo Leggi il resto di questo articolo »

Lucio dove vai? Bruno Cabassi e la sua band per l’omaggio a Lucio Dalla

Un talk show? Un concerto? Un varietà? C’è un po’ di tutto questo nello spettacolo “Lucio dove vai?” che si terrà mercoledì 4 marzo 2020 alle ore 20 presso la Pinacoteca Comunale di San Michele Salentino.

Lo spettacolo racconta gli esordi di Lucio Dalla attraverso un percorso narrativo con video, fotografie, musica, testi recitati e racconti inediti direttamente dalla voce di Bruno Cabassi (detto “Kabur” dallo stesso Lucio Dalla), tastierista della band “Gli Idoli” che accompagnava Lucio ai suoi esordi tra gli anni ’60 e inizi ’70.

Un viaggio alla scoperta di uno dei più interessanti artisti italiani, mettendone in luce gli aspetti più inediti e sconosciuti, voluto dall’Amministrazione comunale e dall’assessorato alla Cultura diretto da Rosalia Fumarola.

L’evento “Lucio dove vai?” è una stupenda rappresentazione musicale, un vero e proprio concerto narrativo che racconta il Lucio Dalla degli anni 60 e che è in se una jam session in cui gli artisti ripercorrono in chiave jazz, bossa, reggie, Leggi il resto di questo articolo »

IL MIO DIZIONARIO (di Vincenzo Palmisano) – 20^ parte

Vincenzo Abbracciante

FESTIVAL

Chi ascolta e vede anche distrattamente il Festival di Sanremo, non può non ricordarne alcuni del passato.

Io, quest’anno ne ho ricordati due.

Il primo ( 1951 ) è quello della prima serata del primo Festival.

I miei fratelli, io, mamma, papà e i vicini di casa eravamo seduti davanti alla radio, come se fosse il palcoscenico di un teatro, quando, nel silenzio assoluto, la voce carezzevole di Nilla Pizzi, inondando la stanza di melodia, incise con note indelebili nella nostra memoria “Grazie dei fiori”.

A distanza di 70 anni, questa canzone è ancora uno dei tanti contrassegni degli anni’50.

Un’epoca che dette l’avvio alla ricostruzione materiale e spirituale dell’Italia uscita martoriata dalla seconda “inutile strage” del Novecento, e al boom Leggi il resto di questo articolo »

IL MIO DIZIONARIO (di Vincenzo Palmisano) – 19^ parte

ANTESIGNANO

Il preside don Antonio Chionna, fondatore e direttore del mensile “Il Punto”, amico e allievo dell’accademico dei Lincei prof. Cosimo Damiano Fonseca, precorrendo i tempi, nel lontano 1970 pubblicò con l’editore Schena il volume “ Il villaggio rupestre di Lama D’Antico”, uno dei più importanti beni culturali di Fasano, allora Leggi il resto di questo articolo »

MEMORIAL TOUR 2 (di Vincenzo Palmisano)

Anni ’50 del secolo scorso. Ero andato a Bari con mio padre e a mezzogiorno eravamo entrati in una tavola calda di corso Cavour. Mentre aspettavamo di essere serviti, entrò un vecchietto che vendeva libri. Mi si avvicinò, ne estrasse  uno dalla borsa e me lo mostrò. Era “ Un popolo di formiche” di Tommaso Fiore. Mio padre, che conosceva bene la mia passione bibliofila, me lo comprò. E fu quella la mia prima lettura di un libro della Casa Editrice LATERZA.

Poi un giorno, adulto ormai economicamente autosufficiente, attraversando Corso Sparano, scoprii nelle vetrine della Libreria Laterza le opere di Benedetto Croce, e con quei volumi che avevano la forma e il colore dei mattoni degli antichi edifici romani, cominciai a costruire il mio universo culturale.

La Casa editrice barese, nata dall’incontro tra il tipografo Giovanni Laterza e il grande storico e filosofo napoletano, si sviluppò sin da subito all’insegna dei valori immortali di libertà, giustizia e democrazia.

Gli anni più difficili della sua crescita furono quelli del ventennio mussoliniano. Ricordando quel periodo,  Vito Antonio Leuzzi ha scritto:” L’impresa editoriale barese (…) mantenne un atteggiamento fermo e dignitoso Leggi il resto di questo articolo »

Fondazione Lorenzo Caiolo: i nostri Maestri di pace

Lorenzo Caiolo

Il racconto dei nostri maestri di pace nelle scuole di San Vito dei Normanni: è rivolto agli studenti l’incontro della Fondazione Lorenzo Caiolo in programma per il prossimo martedì, 21 gennaio, nell’Aula Magna della Scuola Media “Buonsanto” a partire dalle ore 9.00. L’iniziativa dal titolo “I Nostri Maestri di Pace: Lanza del Vasto, don Tonino Bello, Lorenzo Caiolo” avrà come protagonisti  le classi terze della stessa scuola, le seconde classi della Scuola Media “Meo” e la IV e V  classe dell’IPSSS “Morvillo Falcone”, sede intitolata a Peppino Impastato di San Vito dei Normanni.

Maestri di pace della nostra comunità e della nostra Puglia: la mattinata vuole essere momento di ulteriore conoscenza sulle tre figure con relatori che illustreranno l’essenza del pensiero di ciascuno di loro. Ancor più vuole essere occasione di protagonismo giovanile attraverso la presentazione da parte degli stessi studenti di elaborati, di vario tipo e Leggi il resto di questo articolo »

Laureati con 110 (e lode)

Facebook
Utenti in linea