ALLEGATO ALLO STRADARIO STORICO COMMENTATO (di Edmondo Bellanova)

Il tempo non mi manca e per poter “star a casa“, “senza impazzire” riprendo un lavoro del 2010 “Stradario Storico Commentato di San Michele Salentino” riproponendo l’elenco delle strade con le indicazioni minime per una loro migliore conoscenza.

Voglio esprimere tutta la mia speranza che, con il contributo di tutti voi lettori, si possano correggere gli errori certamente commessi nella stesura di questo “ stradario illustrato”, ma lo sforzo collaborativo che chiedo è altro: sarebbe bello, interessante ed utile raccogliere i vostri ricordi personali riferiti alla vita che si è svolta in queste strade. Potremmo arricchire quest’elenco di nomi e persone, fatti, usi e mestieri; insomma, proviamo a scriverla noi…la nostra storia.

 

Sanmichelesalentino07aprile2020edmondobellanova

1 )  Via ADUA – Città -13^ traversa dx di corso Vittorio Vento sino a Via Balilla – Città etiope, ricorda la battaglia del 1 marzo 1896 della guerra di Abissinia con grave sconfitta dell’esercito italiano

2 )  VIA ALFIERI Vittorio Amedeo, Conte di Cortemilia, (Asti  16.01.1749-Firenze 18.10.1803) – Poeta, drammaturgo, autore teatrale – 2^ trav dx di via Trieste

- Via ARGENTIERI non più esistente, ma citata da Marco Marraffa a pag 133 – Dovrebbe riguardare gli Argentieri genitori del Sac. Vito Maria “Papa Vit”

3 ) VIA ARIOSTO Ludovico (Reggio Emilia 08.09.1474-Ferrara 06.07.1533) – Scrittore e Drammaturgo. Autore del famoso poema cavalleresco L’Orlando furioso – 7^ trav  sx di Via Roma

4 )  VIA AZZARITI dott. Vincenzo (San Vito dei Nor.24.10.1875-01.03.1920) – 5^ trav dx da Via V. Veneto a Via Balilla – La targhetta stradale riporta solo “dr. Azzarito”, ma è un errore! Si tratta del dott. Vincenzo Azzariti, medico condotto a San Michele – L’intitolazione è certamente successiva alla sua morte. Nella planimetria Bernardini del 1919 la strada è riportata ancora con il nome di “Via Vignale”

5 ) VIA BADOGLIO Pietro (Grazzano Monferrato 28.09.1871-Grazzano Badoglio  01.11.1956) – 2^trav dx di Via Tagliaferro – Maresciallo d’Italia e Presidente del Consiglio dei Ministri

6 ) VIA BALILLA – 2^trav sx da via Duca D’Aosta a Via Boito – Bambini da 8 a 12 anni durante il fascismo – Potrebbe anche essere il Giovan Battista Perasso (Genova 1735-Genova 1781) figura patriottica genovese

7 ) VIA BARI – Città – 7^ trav dx da Via V. Emanuele III  a Via Dott. Sardelli – Con delibera n° 49 del 06.08.1969 il Consiglio Comunale, su proposta del Sindaco Ciraci, aveva dato a questa strada il nome di “Padre Pio da Pietralcina, ma il Prefetto non approvò, e quindi, con delibera n°247/1971, si decise di dare l’attuale denominazione di “ Via Bari”

VIA BALBO Italo (Quartesana 06.06.1896-Tobruch 28.06.1040) – Non più esistente -  Con atto n° 45 del 26.10.1959 il Consiglio deliberò la radiazione di Via Italo Balbo. Era un terreno tra le proprietà di Giannotte Domenico e Francesco Miccoli su Via E. Tagliaferro, dopo l’incrocio con l’attuale via Buonarroti, riconosciuto proprietà privata e non strada

 

8 ) VIA BATTISTI Cesare (Trento 04.02.1975-Trento 12.07.1019) – Poeta e patriota -7^ trav dx da Via V. Veneto – Già Via Calabre sino al 1955

 

9 ) VIA BELLINI Vincenzo Salvatore Carmelo Francesco (Catania 03.11.1801-Puteaux 23.09.1835) – Musicista Compositore – 1^ trav a dx da Via Tagliaferro sino a Via i°Maggio

10)  VIA BOCCACCIO Giovanni (Certaldo 1313-Ceraldo 21.12.1375) – Scrittore Poeta – 14^ trav da Via Duca D’Aosta a Via Martiri della Resistenza

 

11)  VIA BOITO – La traversa a destra di Via V. Veneto, dopo Via 4 novembre, con delibera del CC n°8 del 14.01.1958 fu denominata ”Via Gioberti”. Poiché questo nome era stato già dato ad altra via, con delibera n°45/1959, si revocò l’intitolazione per assegnare quell’attuale di “Via Arrigo Boito”

12)  VIA BOLOGNA – Città – 1^ trav dx da Via Di Vittorio a Via D’Acquisto – La mancata approvazione della denominazione di Via Togliatti fu “sistemata” con la delibera n°64/1971 che dedicando alla “Città Rossa” la traversa a destra di via Di Vittorio cercò di soddisfare la proposta del Consigliere De Donno Francesco

13)  VIA BOTTICELLI Sandro (Alessandro di Mariano) – (Firenze 03.01.1445-Firenze 17.05.1510) – Pittore – 1^ trav sx di Via Tiziano – denominata dal 1981

 

14)  Via BRINDIS I- Città – Ultima trav a dx di Via Oberdan sino alla Villa Comunale – denominata nel 1991

 

15) VIA BUONARROTI Michelangelo (Caprese 06.03.1475-Roma 18,02,1564) – Pittore scultore, architetto – 4^ trav dx da via Tagliaferro e Via Parrocchia – denominata dal 1959

 

16) VIA BUOZZI Bruno (Pontelagoscuro 31.01.1881-Roma 04.06.1944 ) – Politico Sindacalista – 14^ trav dx da Via V. Emanuele III a via Sardelli – denominata dal 1966

 

17) Via CADUTI DI NASSIRIYA – Città dell’Iraq -  il 12.11.2003 furono trucidati 19 militari italiani in missione di pace -  Da Via Don D. Spina a Via Cosenza – L’ubicazione non è certa e sarebbe opportuno rivedere tutta l’odonomastica della zona 167 – Denominazione del 2007

 

18) Via  CADUTI DI VIA FANI – Denominata dal 1979  a ricordo del sacrificio degli agenti di scorta a seguito del rapimento dell’on. Aldo Moro eseguito dalle brigate rosse  a Roma il 18.03.1978

 

19) Via CADUTI  IN GUERRA – Denominata con delibera del Consiglio Comunale del 17.02.1966 a ricordo dei caduti della 1^ e 2^ guerra mondiale – da Via N.Sauro (4^ trav sx) a Via Italia

20)  Via CADUTI SUL LAVORO – L’intitolazione avvenne con delibera n°49 dell’08.06.1969. E’ la quarta traversa a destra di Via Giovanni XXIII che arriva alla proprietà Lodeto. Stranamente con lo stesso nome s’indica anche il tratto che, girando a 90°, arriva in Via Damiano Chiesa, ma di questo non c’è alcun riferimento deliberativo

 

21) Via CAIROLI Benedetto Angelo Francesco – (Pavia 28.01.1825-Capodimonte 08.08.1889) – L’attuale Via Cairoli (1^ trav dx  di via Trieste ) trova conferma nell’elenco stradale approvato dal CC con delibera 21/1955. Già nel 1944 si tentò di dare questo nome a Via Risorgimento per sostituire quello di Via del Littorio ma la cosa non ebbe seguito poiché si accorsero dell’errore

 

22) Via CARAVAGGIO (Michelangelo Merisi) – (Milano 29.09.1571-Porto Ercole 18.07.1610) – Pittore -denominazione dal 1991 – Da via R. Sanzio (1^ trav dx) a via Giotto

 

23) Via CARDUCCI Giosuè (Valdicastello 27.07.1835-Bologna 6.02.1907) – Poeta, scrittore – da Via V.Emanuele III (3^ trav dx) a Via Giusti

- Via CAROVIGNO:   Marco Marraffa (a pag.134) la individua come esistente al 1895 – Ora non è più esistente

 

24) Via  CAVOUR Conte BENSO Camillo Paolo Filippo Giulio (Torino 10.08.1810-Torino 06.06.1861) – Politico – Da Via Duca D’Aosta (4^tr dx) a Via Pascoli

 

25) Via CESARE Caio Giulio – (Roma 31.10.100ac-15.03.44ac) Dittatore, imperatore, scrittore – Da Via Duca D’Aosta (3^ trav dx) a via Pascoli

 

26) Via CHIESA Damiano  (Rovereto 24.05.1894-Trento 19.05.1916) – Militare, patriota- Dal 1969 su proposta del Sindaco A C. Ciracì – Da Via Tagliaferro (8^trav sx) a Via Don D. Spina

 

27)  Via CHIMIENTI Pietro (Brindisi 20.01.1864-Roma 26.11.1938) – Senatore, contribuì all’ottenimento dell’autonomia comunale – Già Via Rosa ai primi del ‘900 – Da Via V. Veneto (4^tr dx) a via Gramsci

28)  Via CIANO Costanzo -  Conte di Buccari – (Livorno 30.08.1876-Ponte a  Moriano 26.06.19399) – Ministro, marinaio -  Da Via Roma (4^trav sx) a VIA n.Sauro – Per logiche considerazioni storiche ritengo che sia proprio il padre di Costanzo, genero di Benito Mussolini

 

29) Via CIMABUE (Cenni di Peppo) (Firenze 1240-Pisa 1302) Pittore – Denominazione del 1991 – Da Via Tagliaferro 7^ tr sx verso ovest

 

30) Via COLOMBO Cristoforo (Genova 1451-Valladodid 20.05.1506) – Navigatore – da Via Duca D’Aosta (11^ tr dx ) a via Martiri di Nassiryia – Già così denominata dal 1930

 

31) Via COPERNICO Niccolò (Thorn 19.02.1473-Fronbork 25.04.1543) Astronomo polacco – 3^ tr sx di Via Galileo Galilei – denominazione del 1991

 

32) Via CORSICA – Isola – Nei secoli contesa tra Genova, Pisa, Francia, Austria nel 1848 fu definitivamente ceduta alla Francia in cambio dell’aiuto avuto dai Savoia nelle guerre d’indipendenza. – Da Via San Michele Arcangelo (1^ trav dx) a via Machiavelli

 

- Largo CORTI era lo spazio antistante la vecchia masseria San Michele, rilevabile da planimetria del 1919 – scomparsa con la costruzione della Scuola Elementare e la successiva sistemazione di tutto il centro urbano

 

33) Via COSENZA – Città calabrese – Denominazione effettuata senza alcuna “fantasia” nella sistemazione della zona 167 con delibera di Giunta del 2003

 

34) Via CRISPI Francesco – (Ribera 04.10.1818-Napoli 11.08.1901) Politico, garibaldino, Primo Ministro -  Da Via Duca D’Aosta (14^ tr dx) a Via Martiri della Resistenza – dal 1964

 

35) Via CROCE Benedetto (Pescasseroli 25.02.1886-Napoli 20.11.1952) Politico, storico e filosofo – Da Via Duca D’Aosta (11^ trav dx) verso ”un muro-resistente”

 

36) Via CROCE ROSSA – (Italiana , credo!) Associazione di volontariato esistente dal 1861 – Da Via N.S auro (3^ tr sx) a Via Italia – Denominata dal 1966

 

37) Via DA FIORI MARIO – Non sembra abbia mai avuto modifiche di denominazione, ma non sono riuscito a trovare riferimenti biografici di quest’intitolazione ritrovata solo sulla targhetta indicatrice.  Esistente anche prima della ricognizione del 1955 – Da Via V. Emanuele III (4^ tr dx) a Via Don Luigi Greco o Via R.Sanzio. Non è ben definito!

 

38) Via DA VINCI Leonardo (Vinci 15.04 1452-Ambois 0.05.1519) Scienziato, pittore – Da Via V.Emanuele III (4^ tr sx) a via Don Gnocchi – Per la verità il congiungimento Via L. Da Vinci e Via Don Gnocchi a Via D e Amicis è avvenuta molto dopo e il loro prolungamento, non ha mai avuto una denominazione ufficiale – Esistente prima del 1955

 

39) Via D’ACQUISTO Salvo (Villa Alba 17.10.1920- Torre di Polidoro 23.09.1943) Carabiniere, medaglia d’oro al valore – Immolò la sua vita per salvare quella di gente vittima di un rastrellamento nazista. 11^ tr sx di Via Duca D’Aosta – istituita con Del CC n°101 del 18.04.1979 su richiesta del locale comando Carabinieri

 

40) Via D’ANNUNZIO Gabriele  (Pescara 12,03.1863-Gardone Riviera 01.03.1938) Poeta, soldato – Da Via Duca D’Aosta ( 5^ tr dx) a via Pascoli – Già denominata prima del 1955

 

41) Piazza DANTE ALIGHIERI (Firenze 1265-Ravanna 14.09.1321) – Poeta – La piazza prospiciente la vecchia chiesa madre, già dal 1875, era indicata come “Largo Chiesa”. Con la delibera n°51 del 21.06.1921 il Consiglio Comunale di San Vito dei Normanni, a richiesta dei “frazionisti”, cambiò la denominazione di Largo Chiesa con “Piazza Caduti in Guerra”. Ma “Largo Chiesa” è ancora ritrovabile nel progetto di pavimentazione della piazza del 1928, mentre nella contabilità finale dei lavori (1929) diventa “Piazza Mercato”. L’attuale denominazione troverebbe giustificazione dallo scambio con il quale, terminati i lavori di costruzione della Scuola Elementare (1936/1937), allo spazio antistante, già denominato “Piazza Dante” fu dato il  nuovo nome di Piazza Marconi

 

42) Via D’AZEGLIO Massimo Taparelli (Torino 24,10,1789-Torino 15.01.1866) – Scrittore, patriota – Denominata dal 1966- 12^ tr sx di Via Duca D’Aosta verso Est

 

43) Via DE AMICIS Edmondo (Oneglia 21.10.1846 –Bordighera 11.03.1908) – Scrittore, pedagogo – da Via Mascagnia VIA Duca D’Aosta, esistente prima del  1955 – Non dovrebbe avere una denominazione il tratto che dall’incrocio con Via Mascagni arriva a Via Venezia come ad Est non è chiaro se via De Amicis termini all’incrocio con via Duca D’Osta o con quello di Via Chimienti

 

44) Via DE GASPERI Alcide (Pieve Tesino 03.04.1881 –Sella Valsugana 19.08.1954) – Politico DC – Presidente del Consiglio dei Ministri – Denominazione del 27.09.1961 su proposta del consigliere Palmisano Rocco “la cooperativa” – Da Via Duca D’Aosta (18^ tr dx) a Via Pio La torre poi continua senza denominazione

 

45) Via DE NICOLA  Enrico (Napoli 09.11.1877-Torre del Greco 01.10.1959) – Politico costituente, Presidente della  Repubblica – Questa denominazione fu data, una prima volta, con Delibera del C.C. n° 45 /1959 che non trovò approvazione da parte del Prefetto di Brindisi su segnalazione della Società di Storia Patria per la Puglia per “non trascorsi termini di legge”. Solo con atto 53 del 19.10.1961 con il nome di Enrico De Nicola è, definitivamente, indicata traversa sul lato destro di Via Duca D’Aosta, subito dopo l’incrocio con Via Boccaccio – sino a Via Martiri della Resistenza e oltre

 

 

46) Via DE SANCTIS Francesco Saverio (Morra Irpina28.03.1817-Napoli 29,12.1883) – Scrittore, critico, saggista, Ministro PI – 21^ tr dx di Via Duca D’Aosta dal 1981

 

47) Via  DEI MILLE – Spedizione garibaldina del 1860 per la ricongiunzione del Regno delle 2 SICILIE al Regno di Sardegna – 1^ trav dx di Via Parrocchia sino a Via Fiori e vicolo chiuso – Già denominata prima del 1955

 

 

48) Via DELLA LIBERTA’ – Denominazione del CC n°45 del 26.10.1959  Sindaco Michele Barletta) – Da via Pascoli (5^ tr dx) a via Micca

 

49)  Via DELLA PACE – Denominazione del C.C del 06.08.1969 su proposta Sindaco Ciracì Amgelo Cosimo – 1^ tr dx di via Papa Giovanni XXIII

 

50) Via DELLA REPUBBLICA – Denominazione del 1958, ma nell’atto è evidente l’errore di localizzazione – Da Via Tagliaferro (5^ tr dx) a Via don Minzoni

 

 

51) Via DENTICE Francesco Principe di Frasso – (Napoli 06.10.1800-Parigi 16.02.1859) – Una prima tale denominazione dovrebbe aver definito il tratto di strada che partendo dalla”Piazza” andava verso ”Largo Chiesa” per poi continuare verso est e divenire ”Via San Vito”. Intorno al1885 ebbe anche la denominazione di “Via Palma”. Assunse, poi, la denominazione di Corso Vittorio Veneto. Sempre allo stesso fondatore del borgo, già dal 1885, fu intitolata la seconda traversa a destra della stessa Via V. Veneto, in sostituzione della precedente denominazione di Via Palma. Francesco Dentice era il 6° degli otto figli di Gerardo Dentice (1761-1811) Primo Principe di San Vito degli Schiavi, San Giacomo, Crucoli, praticamente il fondatore di San Michele Salentino con la concessione in enfiteusi dei terreni della Masseria San Michele (1839)

 

 

52) Via DIAZ Armando (Mercato San Severino 05.12.1861-Roma 29.02,.1928) – Generale – Maresciallo d’Italia e Ministro – Da Via V. Veneto (9^ tr dx) a via Gramsci – Predenominata al 1955

 

53) Via DI VITTORIO  Giuseppe (Cerignola 11.08.1892-Lecco 03.11.19579) – Sindacalista, politico -  La prima proposta per intitolare una via al sindacalista Di Vittorio fu fatta dal Cons. Antonio Epifani nella seduta del 10.03.1964, ma, accertata l’indisponibilità di nuove strade, si concordò di procedere a tale denominazione in una prossima occasione. Il consigliere Epifani rifece la proposta il 17.02.1966, ancora con esito negativo, poiché si riscontrò la mancanza del prescritto decennio dalla morte.  Con deliberazione n°49/1969 si ripropose la denominazione che finalmente fu autorizzata – 10 ^ tra a dx di Via Duca D’Aosta

 

 

54 ) Via DUCA D’AOSTA  Amedeo di Savoia-Aosta (Torino 21.10.1898-Nairobi 02.04.1942) Militare, avviatore Vice Re d’Etiopia – Nel 1876 aveva la denominazione di Via San Giacomo per prendere nel 1901 quella di Via Francavilla, censita come Via Duca D’Aosta al 1955 – Da Via V. Veneto a Via Giorgio La Pira

 

55)  Via EINAUDI (Carrù 24.03.1874 –Roma 30.10.1961) Presidente della Repubblica, Economista – Il prefetto di Brindisi non autorizzò la denominazione proposta con delibera n°20/1965 e solo l’anno successivo con atto n°46/1965 si riuscì ad intitolare al senatore Einaudi la traversa a destra di Via Vittorio Emanuele III, dopo l’incrocio con via Turati

 

56) Via EUROPA – Su invito della Prefettura di Brindisi per favorire la causa “europea”, il 1961 il Consiglio Comunale deliberò la denominazione della 10^ tr dx di Via V.Emanuele III

 

57) Via  FERMI Enrico (Roma 29.09.1901-Chicago 28.11.1954) – Premio Nobel per la Fisica – La sua prima denominazione fu “Via Amena” forse per via della pendenza che creava un compluvio d’acque piovane provenienti dalla parte ovest del paese (una” mena” , in dialetto). Poi divenne “Via Principe Umberto” per arrivare all’attuale denominazione nel 1964

 

58)  Via FIORI – Secondo Marco Marraffa la via è esistente con questo nome già dal 1881-1885 ma non è possibile conoscerne meglio l’origine. Da Piazza Dante arriva a Via Badoglio

 

59)  Via FIRENZE – Città – La Giunta volle ricordare la tragica alluvione del 1966 con questa denominazione risalente al 1981 – Da Via Redipuglia (1^ tr dx) a via Macallè

 

 

60)  Via FIUME – Città – Non ci sono riferimenti ma è logico pensare che si volle rendere omaggio all’impresa dannunziana di Fiume, Repubblica dal 1919 al 1920 – Da Via Gorizia (1^tr dx ) a Via Trieste – Denominazione precedente al 1955

 

 

61) Via FLEMING Alexander – (Lochfield 06.08.1881-Londra 11.03.1955)  – Biologo, farmacologo – Denominazione del 1966 – Da Via V. Emanuele III (6^ tr sx) porta a  Via De Amicis

 

- Via FLORA – secondo Antonio Chionna (pag 170) è presente in San Michele al 1920; ma non rilevata al 1955

 

62)  Via FOSCOLO Ugo (Zante  06.02.1878-Turham Green 10.09.1927) Poeta – Da Via Roma (1^ tr dx) a Via Montegrappa – Già esistente prima del 1955

 

63)  Via GALETTA sac. Pietro Nicola ( San Vito Nor 13.11.1876-San Michele Sal 07.09.1948) – Travagliata, come fu la sua vita, è la storia di questa denominazione. Il primo tentativo d’ intitolare una strada al sacerdote  primo parroco sanmichelano, costruttore della grande Chiesa di San Michele Arcangelo, si ebbe, su proposta del Sindaco Giuseppe Rosmindo, con la delibera n°2 dell’08.01.1949 che, credo, non ottenne l’approvazione non essendo trascorso il decennio dalla morte. Nel 1969, su proposta del Sindaco Angelo Cosimo Ciraci, al Sac. Galetta s’intitola la seconda traversa a destra di Via Badoglio che arrivava sino a Via Galilei. Recentemente la Giunta Torroni ha voluto rivalutare la figura di questo Sacerdote con uno scambio ed ora “Via Sac.Pietro Galetta” è la strada a sinistra della Chiesa di San Michele Arcangelo che arriva sino a Via Corsica

 

 

64) Via GALILEI Galileo – (Pisa 15.02.1564-Arcetri 08.01.1642) – Fisico, astronomo – La denominazione è del  1958 e denomina la 6^ tr dx che da Via Tagliaferro arriva a Via Taranto

 

 

65)  Via GALVANI  Luigi (Bologna 09.09.1937 –Bologna 04.12.1789) – Fisiologo anatomista -  E’ una delle più vecchie vie di San Michele. Secondo Marraffa è già esistente al 1900 con il nome di “Via Regia”. Da alcuni atti si desume che questa via, partendo come 1^ traversa a destra di Via Duca D’Aosta, dovesse girare, tutto intorno all’isolato, fino ad arrivare in Piazza Marconi all’altezza della bottega di pignate dei sigg .Galetta passando  sotto il vecchio arco con sovrastante fabbricato del sig. Cavaliere, poi demolito intorno al 1921. Queste stradine ebbero anche il nome di “Vico Oscuro” e “Via Piave”. Con la demolizione dell’isolato, prima esistente sull’attuale Piazzetta Giovanni Paolo II, eseguita nel 1955 – Sindaco Antonio Ciciriello, Via Galvani si ferma all’altezza dei locali dell’ex frantoio Cassese

 

 

66)  Via GANDHI Mohandas Karamchad – (Porbandar 02.10.1869-Nuova Delhi 30.01.1948) – Politico, filosofo – Dal 1966 – 17^ tr dx di Via Duca D’Aosta

 

 

67)  Via GARIBALDI Giuseppe (Nizza 04.07.1807 – Caprera 02.06.1882) – Patriota, condottiero – Già esistente negli anni 1881-1885 – Da Via V. Veneto (4^tr dx) a Via Bellini

 

 

68)  Via GETSEMANI – localita sul Monte degli Ulivi, dove Gesù prega prima del sacrificio – Strada nata dopo lo spostamento del Calvario voluto dalla Giunta Torroni Alessandro inaugurata a sett. 2012 – Congiunge Via E. Tagliaferro a Via N. Sauro

 

 

69)  Via GIOBERTI don  Vincenzo – (Torino 05.04.1801-Parigi 26.10.1852) – Sacerdote, filosofo – politico – Una prima denominazione di “Via Gioberti” si trova già nella delibera n° 7 /1944 con la quale si sostituiva “Via Rodolfo Graziani”. Ma nel 1955 la strada manteneva ancora la denominazione di Via Graziani, mentre la delibera n°8/1958 denominava “Via Gioberti” la traversa a destra di via V. Veneto, oggi Via Boito. Si trattò certamente di un errore e l’atto fu revocato nel 1959. L’attuale denominazione trova riferimento nella delibera n°08 del 14.01.1958 ed è la 3^ tr dx da Via Tagliaferro a Via Parrocchia

 

 

70)  Via GIOLITTI Giovanni  (Mondovì 27.10.1842-Cavour 17.07.1928) – Politico – Presidente del Consiglio – Dal 1964 è la 22^ tr a dx di Via Duca D’Aosta verso Ovest

 

 

71)  Via GIORDANO Umberto (Foggia 27.08.1867- Milano 12.11.1948) – Musicista, compositore – Da Via Oberadn (1^ tr sx) a Via De Gasperi – Dal 1958

 

72)  Via GIOTTO di Bendone (Vespignano 1267-Firenzee 08.01.1337) – Pittore – Da Via Tagliaferro (6^ tr sx) verso Ovest – Dal 1958

 

73)  Via GIOVANNI XXXIII Papa Roncalli Angelo Giuseppe (Sotto il monte 25.11.1881-Città del  Vaticano  03.06.1963) – “Papa buono” – Denominazione effettuata il 17 08.1963 dal Commissario Testini, in deroga al prescritto decennio dalla morte – Da Via Galilei (1^tr sx) a Via Tiziano

 

74)  Piazzetta  GIOVANNI PAOLO II – 265° Papa WOJTYLA Carol Josef (Wadonice 18.05.1920- Città del Vaticano 02.04.2005) – Con Delibera della Giunta Torroni si è denominato la spazio antistante la Chiesa di San Michele Arcangelo con la contestuale eliminazione di Via Piave

 

75)  Via GIUSTI Giuseppe (Monsummano Terme 12.05.1809-Firenze 31.03.1850)  Scrittore, Poeta – Da Via Tagliaferro (2^ tr sx) a Via N. Sauro – Gia denominata prima del 1955

 

76)  Via GNOCCHI don Carlo (San Colombano al Lambro 25.10.1902-Milano 28.02.1956) Beato – educatore – Già “Via Dopolavoro” al 1929 dal 1964 ha assunto la nuova denominazione. E’ la 5^ tr sx che congiunge Via V. Emanuele III a via De Amicis – Per precisione prima la strada terminava alla congiunzione con Via Da Vinci, solo successivamente è stata prolungata sino a Via De Amicis, credo senza alcun atto deliberativo

 

77)  Via GOLDONI  Carlo (Venezia 25.02.1707-Parigi 06.02.1793) Commediografo – Denominata con Del. CC n°8 del 14.01.1968 -  è la 1^ tr sx che da Via N. Sauro arriva a Via Europa

 

78)  Via GORIZIA – Città della  battaglia combattuta dal 9 al 10 .08.1916 dalle truppe italiane, comandate dal gen. Pietro Badoglio, contro quelle dell’impero austro-ungarico con  la  perdita di 1759 ufficiali e 50.000 soldati – Già denominata  al 1955 – Da Via Roma (1^ tr sx) a Via Trento

 

79)  Via GRAMSCI Antonio (Ales 22.01.1891-Roma 27.04.1937) Politico, tra i fondatori del PCI – Solo dal 1959 l’amministrazione Barletta volle intitolargli la strada che da Via Duca D’Aosta (5^ tr sx) arriva a Via Boito

 

80)  Via GRECO don Luigi – (San Vito dei N.06.03.1918-San Vito N. 27.04.2001) Sacerdote della Chiesa di San Michele Arcangelo è stato educatore, insegnante di varie generazioni di sanmichelani – Denominata dal 2007 è a t^ tr sx da Via Trento a Via N. Sauro

 

81)  Via ITALIA – Nazione – Nel 1966 ,viene denominata così quando si sistemò la zona “Lamone”. Da Via V. Emanuele III (9^ tr dx) a Via Caduti in Guerra

 

82)  Via KENNEDY  John Fizgerald (Brooklin 29.05.1917- Dallas  22.11.193) 35° Presidente degli USA, vittima di tragico attentato – Dal 1964 – Da Via Duca D’Aosta (19^tr dx) a Via Pio La Torre ed oltre

83)  Via KING Martin Luther jr (Atlanta 15.01.1929-Menphis 04.04.1968) Polittico, pastore protestante vittima dell’odio  razzista – Denominata il 28.03.1977 su proposta del Consigliere PCI Michele Arganese – 10^ tr a sx di Via V. Emanuele III, verso sud

 

84)  Via LA PIRA Giorgio (Pozzallo 09.01.1904- Firenze 05.11.1077) – Politico Sindaco di Firenze – Del.n°43 del 19.11.1987 – E’ l’ultima traversa a sx di Via Duca D’Aosta (case Nigro)

 

85)  Via LA TORRE Pio (Palermo 27.12.1927-Palermo 30.04.1982) – Sindacalista vittima della mafia – dall’11.07.1991 – Da Via Gandhi (1^ tr sx) a Via  De Sanctis

 

86)  Via LEONE XIII (Papa Vincenzo Gioacchino, Raffaele, Luiggi PECCI) (Carpineto Romano 02.03.1810-Città del Vaticano 27.03.1903) E’ già esistente e denominata con delibera n°21 del 1955 ma con l’atto 44 in data 22.03.1974 si estende la denominazione anche al prolungamento che, da Via Balilla, arriva a Via Caduti di Via Fani, dopo un salto di fabbricati e terreni! Nella planimetria del 1919 è riportata come “Via Giardini” forse perché da questa strada si accedeva ai giardini coltivati a verdure, di proprietà Epifani (come racconta il prof. Vincenzo Palmisano)

 

87)  Via LEOPARDI Conte Giacomo, Teldegardo, Franesco da Sales, Pietro (Recanati 29.06.-Napoli 14.06.1837) – Poeta – Già denominata  1955 – Da Via V. Veneto (6^ tr sx) a Via Della Repubblica

 

-  VIA LIBERTINI E VIA VITTORIA Oggi non esistono più! Sino agli anni ‘30 erano le strade che delimitavano ad ovest “li curt”. Erano quasi sul prolungamento, verso sud, di Via Trento. Forse la denominazione di Via Vittoria subentrò a quella di Via Libertini, anche se nella planimetria del piano d’esproprio del 1932 sono indicate entrambe le vie.

 

88)  Via LIGABUE (Laccabue) (Zurigo 18.12.1899-Gualtieri 27.05.1965) – Pittore naif – dal 1987 – 2^ tr sx di Via Morandi, verso nord

 

89)  Via LIGORIO Grazio Antonio (San Michele Sal 09.10.1921-Tracuna – Africa orientale 03.05.1943) – Geniere sminatore, deceduto della II guerra mondiale – Denominata dal 17.05.2007 – 16^ tr dx di Via V.E manuele III, verso nord

 

90) Via LIPPI (fra Filippo) (Firenze 1406-Spoleto 1469) Pittore – 1^ tr  sx di Via Caravaggio, verso ovest

 

91) Via LONGARONE – Città devastata dall’alluvione dalla diga del Vaiont del 09.10.1963 – 1^ tr dx da via Leopardi a Via Redipuglia – denominata con del. cc n° 49 del 1969

 

92) Via LONGO Beato  Bartolo (Latiano 10.02.1841-Pompei 05.10.1926) Avvocato, fondatore della basilica della Madonna a Pompei – Denominata da GM del 28.09.1981 – 2^ tr dx da Via Spina a Via don Minzoni

 

93)  Via LORENZETTI Pietro (Laurati Pietro (Siena 1280-Siena 1348) Pittore – 1^ tr sx di Via Tintoretto, verso ovet – dal 1996

 

94)  Via MACALLE’ – Città etiope – Ricorda la resistenza dell’esercito coloniale italiano dall’assedio delle truppe etiope dal dic.1895 al gen 1896 – (8^ tr sx da Via V. Veneto a Via Bellini – già denominata prima del 1955

 

95)  Via MACHIAVELLI  Niccolò (03.05.1469- Firenze 21.06.1527) Scrittore, filosofo – 10^ tr dx di Via Duca D’Aosta verso ovest – Già denominata prima del  1955

 

96) Via MAMELI Goffredo (Gotifredo) (Genova 05.09.1827-Roma 06.07.1849) Poeta e patriota – Già Via Arnaldo Mussolini sino al 1944, ridenominata con delibera CC del 1949 – 5^ tr dx da Via V. Emanuele III a Via Giusti

 

97)  Via MANTEGNA – Come in altri casi con la denominazione di “Via Mantenga” s’indicano anche slarghi a destra e sinistra. Vere piazzette che potrebbero avere altre denominazioni

 

98)  Via MANZONI Alessandro (Milano 07.03.1785-Milano 22.05.1873) Scrittore – 6^ tr dx da Via Duca D’Aosta a Via Micca – Già denominata al 1955

 

99)  Piazza  MARCONI marchese Guglielmo (Bologna 25.04.1874—Roma 20.07.1937) – scienziato – E’ la piazza principale della città  dove prima insistevano “Li curt’”; sino agli anni 1919/1920, è indicata genericamente come “Piazza”. Poi, dalla planimetria del piano d’esproprio per la costruzione dell’edificio Scolastico, si evince che la denominazione di “Piazza Dante” cambiata con l’attuale “Piazza Marconi”, quando, nel 1936/1937, si ultimarono i lavori di costruzione dell’Edifico Scolastico e di sistemazione di tutto il centro urbano

 

100) Via MARTINI Simone (Simone senese) (Siena 1284-Avignone 1344) – Pittore – Dal 26.11.1996 – 1^ tr dx di Via Cimabue, verso nord

 

101) Via MARTIRI DELLA RESISTENZA – Denominazione deliberata dal Consiglio Comunale del 06.08.1969 su proposta del consigliere PCI Antonio Epifani – Da Via B.Croce (2^ tr sx) a via De Nicola

 

102)  Via MASACCIO (Tommaso di ser Giovanni di Mone Cassai) (Castel San Giovanni 21.12.1401-Roma 1428 ) Pittore – Dal 06.08.1969 su proposta del sindaco Ciracì – Da  Via Morandi (1^ tr sx ) a Via Tiziano

 

103) Via  MASCAGNI Pietro (Livorno 07.12.863- Roma 02.08.1945) Musicista, compositore – Già denominata prima del 1955 – Da via V.Emanuele III ( 7^ tr sx) a via De Amicis

 

104) Piazza MATERA – In questa denominazione s’include anche il tratto di strada (Mt. 25×10) che dalla piazza arriva a Via Potenza. La strada potrebbe avere una propria denominazione

 

105) Via MATTEI Enrico (Acqualagna 29.04.1906-Bascapè 27.10.1962) Imprenditore, fondatore dell’ENI – Vittima di non meglio chiarito incidente aereo – Da Via Duca D’Aosta (20 tr dx) a Via La Torre ed oltre – dal 28.09.1981

 

106) Via MATTEOTTI Giacomo (Fratta Poesine 22.05.1855-Roma 10.06.1924) Deputato socialista vittima del fascismo – Dal 26.10.1959 – 9^ tr sx da Via Duca D’Aosta verso est

 

107) Via MAZZINI  Giuseppe (Genova 22.06.1805-Pisa 10.03.1872) Patriota, politico, filosofo, europeista – Già denominata al 1955 – Da Via Duca D’Aosta (4^ TR SX ) a Via Chimienti

 

108) Via MELO – Come per altre vie (Via Fico – oggi Regina Elena) (Via Rosa – oggi via Dentice) non trovo riferimenti biografici – storici e solo considerazioni logiche mi suggeriscono che nei pressi di quest’arteria poteva esistere un albero di melo

 

109) Via MENOTTI Ciro (Carpi 22.01.1789-Modena 23.05.1831) Patriota -  già  denominata al  1955  (5^ tr sx) di Via N. Sauro, verso ovest

 

110)   Via MICCA Pietro (Sogliano 06.03.1677-Torino 30.08.1706) Patriota, soldato sabaudo – Già denominata al 1955 – Da Via Principessa Jolanda (2^ tr sx) a Via  Oberdan

 

111) Via MINZONI don Giovanni (Ravenna 01.07.1885-Argenta di Ferrara 23.08.1923) – Sacerdote vittima della violenza fascista — Da Via Bellni (8^ tr sx) a via Della Repubblica – dal 1974

 

112) Via MONTALE Eugenio (Genova 12.10.1896-Milano 12.09.1991) Poeta – Premio Nobel nel 1975 – Da Via Papini (2^ tr sx) a Via Della Repubblica-  Dal 19.11.1987

 

113) Via MONTE GRAPPA – Monte Sacro della Patria –Dalla 3^ battaglia combattuta e vinta il 24.10.1918 iniziò la disfatta degli austriaci – Già denominata  al 1955 – Dalla 1^ tr a dx di Via Roma a Via Trieste

 

114) Via MORANDI Rodolfo (Milano 01.01.1903-Milano 26.07.1955) – Storico ed economista – Istituita su proposta del cons.Rocco Apruzzese con del. n°49 del 06.08.1969 – 10^ tr a dx di Via Tagliaferro verdo est

 

115) Via MORO Aldo (Maglie 23.09.1916-Roma-09.05.1978) Politico – Presidente del Consiglio – Vittima della ferocia delle “brigate rosse” – A richiesta della locale sezione della DC la denominazione fu adottata dal Consiglio Comunale il 18.04.1979 – Da Via Duca D’Aosta (7^ tr dx) a Via Saragat

 

116)  Via NAPOLI  -Città – In omaggio alla bellezza della città forse anche perché ex-capitale di un regno da tanti ricordato con nostalgia – Secondo Antonio Chionna era così denominata gia nel 1923 – E’ la 2^ traversa a dx da Via V. Emanuele III a Via Trieste

 

117)  Via NEGHELLI – Città etiope conquistata il 20.01.1936 dal gen. Graziani – Da Via V. Veneto (14^ tr dx) a Via Caduti di Via Fani

 

118)  Via NITTI Francesco Saverio (Melfi 19.07.1868- Roma 20.02.1953) – Politico – Presidente del Consiglio – Dal 1966 – 8^ tr sx, verso est di Via Duca D’Aosta

 

119)  Via OBERDAN  Guglielmo (Wilheim Oberdank) (Trieste 01.02.1858-Trieste 20.12.1882) Patriota irredentista italiano – Già denominata al 1955 – Da Via Duca D’Aosta (8^ tr dx) verso ovest

 

120)  Via PAGANINI Niccolò (Genova 27.10.1782-Nizza 27.05.1840) – Musicista, violinista – già denominata al 1955 – Da Via Duca D’Aosta (9^ tr dx) verso ovest

 

121)  Via PAPINI Giovanni (Firenze 09.01.1881-Firenze-08.07.1956) Scrittore – Dal 1969 – Da Via don Spina 1^ tr dx verso est

 

122)  Via PARINI abate Giuseppe (Bisisio 23.05.1729-Milano 15.08.1799) Poeta – Da Via Parrocchia  (2^ tr sx) a Via Fiori e vicolo – Già denominata al 1955

 

123)  Via PARROCCHIA – Prende la denominazione l’istituzione della Parrocchia di San Michele Arcangelo – Già Via Canonica almeno al 1900 secondo Marraffa – 1^ tr sx di  Via V. Veneto sino a Via Della Repubblica

 

124)  Via PASCOLI Giovanni Antonio (San Mauro di Romagna 31.12.1855-Bologna 06.04.1912) Poeta – Da Piazzetta Giovanni PAOLO, verso Sud, sino a Via 25 Aprile – Già denominata al 1955

 

125)  Via PELLICO Silvio (Saluzzo 24.06.1789- Torino 31.12.1854) Scrittore, patriota – Dal 10.03.1954 – 1^ tr a dx di Via Tasso, verso ovest

 

126)  Via PETRARCA Francesco (Arezzo 20.07.1304- Arquà 19.07.1374) Scrittore, umanista — Dal 15.06.1955 – Da Via V. Veneto (5^ tr sx) a Via Badoglio e vico chiuso

 

-  VIA PIAVE – Per commemorare la determinante vittoria della I guerra mondiale – Esistente sino al 2007. Con la demolizione dei fabbricati esistenti davanti alla chiesa di San Michele Arcangelo avvenuta intorno al 1955 (grazie all’intraprendenza del Sindaco Antonio Ciciriello) Via Piave cessa di fatto d’essere una strada perché diventa il lato est di un largo che, con delibera di GM n°74/2007, diventerà “Piazzetta Giovanni Paolo II”.

127)  Via PIO XII Papa (PACELLI Eugenio Maria Giuseppe Giovanni) (Roma 02.03.1876-Castel Gandolfo 09.10.1958) – Denominazione proposta dal sindaco Ciracì ed approvata il 06.08.1969 – Da Via Papa Giovanni XXIII verso ovest (2^ tr sx)

 

128)  Via PIRANDELLO Luigi (Agrigento 28.06.1867-Roma 10.10.1936) Scrittore, drammaturgo – Premio Nobel 1934 – Denominazione avvenuta con delibera del CC del 15.06.1955 – da Via V. Emanuele III (8^ tr dx) a Via Caduti in guerra

 

129)  Via PISACANE Carlo (Napoli 22.08.1818-Sanza 02.07.1857) Patriota – Denominazione del 17.02.1066 – Da Via Duca D’Aosta a Via Boito (anche se io ricordo la strada  sul prolungaento di Via DeAmicis) su cui esisteva la prima fontanina pubblica)

 

130)  Via POTENZA – Città capoluogo della Basilicata – Nella delibera di denominazione (73/2003) è indicata con una lunghezza di Mt. 100 dall’incrocio con Via Taranto. Questa lunghezza la porterebbe oltre il secondo incrocio con Via Cosenza, creando confusione con la determinazione dell’inizio di Via Caduti di Nassirya

 

131)   Via Principessa  JOLANDA di Savoia (Margherita Milena Elisabetta)-( Roma 01.06.1901-Roma 16.10.1986) Primogenita del Re Vittorio Emanuele III – Subì un primo tentativo di ridenominazione con Via Einaudi (delibera n°29/1964) ma l’atto non ottenne il parere favorevole e vincolante della Sopraintendenza ai Monumenti e oggi conserva ancora la denominazione originaria

 

132)  Via PUCCINI Giacomo, Antonio, Domenico, Michele, Secondo, Maria (Lucca 22.12.1858 –Bruxelles 29.11.1924) Musicista compositore – Già denominata al 1955 – Da Via V. Veneto (12^ tr dx) a Via Caduti di Via Fani

 

133)  Via RAFFAELLO Sanzio (Urbino 06.04 1483-Urbino 06.04.1520) Pittore – Dal 1958 – Da Via Tagliaferro (5^ tr sx) a Via Tintoretto

 

134)  Via REDIPUGLIA – Sacrario dei  Militari Caduti nella I^ guerra mondiale – Dal 1964 – Da Via V. Veneto (7^ tr sx) a Via Badoglio

 

135)  Via REGINA ELENA (Jelena Petrovic’ Njegos di Montenegro) (Cettigne 08.01.1873-Montpellier 28.11.1952) Regina, moglie di V. Emanuele III – Già Via Fico al 1909 (Chionna) – Da Piazza Marconi, verso Nord, sino a Via Gioberti-  Anche nella planimetria del 1919 è riportata come “Via Fico”

 

136)  Via RISORGIMENTO – Già con delibera n° 7 dell’08.01.1944 si modificò la denominazione di Via Del Littorio (attuale Via Risorgimento) con Via Cairoli, ma sembra che quell’atto non abbia avuto esecutività perché la predetta Via del Littorio, con successiva delibera n°2 dell’08.01.1949, Via 28 Ottobre fu nuovamente denominata Via Risorgimento. Anche questa delibera non trovò applicazione perché il CC con atto n°14 in data 15.06.1955 rivide la situazione e  fu definitivamente denominata via Risorgimento la 3^ tr sx di Via Tagliaferro sino a Via N. Sauro

 

137)  Via ROMA – Capitale – Dalla planimetria Bernardini del 1919 si evince che questa via doveva chiamarsi “Via Ligorio”, ma, presumo, sia stato un errore del progettista per i lavori di sistemazione delle strade interne del centro abitato della frazione di San Michele. Marraffa a pag. 200 ci riferisce che “Via Roma” era già esistente al 1900. In ogni caso questa “Via Ligorio” poteva essere stata intitolata ad un sanmichelani deceduto nella 1^ guerra mondiale: tale Giuseppe Felice nato il 27.06.1888. Oggi da Piazza Marconi arrrva sino a Via Getsemani

 

138)  Via ROSSA Guido (Cesiomaggiore 01.12.1934-Genova 24.01.1979) Sindacalista vittima delle brigate rosse – Del.CC n°101 del 18.04.1979 – Da Via Einaudi (1^ tr sx) a Via Ligorio

 

139)  Via ROSSINI  Gioacchino (Giovacchino Antonio) (Pesaro 29.02.1792-Parigi 13.11.1868) Musicista, compositore – Già “Via Oliveto” al 1919  forse perché d’accesso ad un fondo con ulivi –2^ tr sx da via V. Veneto a Via Parrocchia con “curva”

 

140)  Via SALANDRA Antonio (Troia 13.08.1853-Roma 09.12.1931) Politico, Presidente Consiglio Ministri – 10^ tr dx da Via V. Veneto a Via Balilla

 

141)  Via SALVEMINI Gaetano (Molfetta 08.09.1873-Sorrento 06.09.1957) Storico, politico – dal 1981 – 22^ tr a dx di Via Duca D’Aosta verso ovest

 

142)  Via San Giovanni  BOSCO (Castelnuovo d’Asti 16.08.1815-Torino 31.01.1888) Sacerdote, educatore – Già “Via Principe di Piemonte” ridenominata nel 1964 – 3^ tr sx da Via V. Emanuele III a Via De Amicis

 

143 Via San Giuseppe Benedetto  COTTOLENGO (Bra  03.05.1786-Chieri 30.04.1842) Sacerdote educatore – Già Via Regina di Bulgaria assume la denominazione attuale dal 1964 – 2^tr   dx  di Via Principessa Jolanda a Via G. Cesare

 

144)  Via San MICHELE Arcangelo – In onore al Santo patrono del paese – Da Piazza Marconi a Via Tasso – già denominata al 1955

 

- Via  San PADRE PIO  da Pietralcina – Come per Via Di Vittorio, il Prefetto non autorizzò questa intitolazione, proposta dal Sindaco Ciraci, e deliberata nel 1969. Con atto 64/1971 quella stessa via fu definitivamente denominata “Via Bari”. Non è stata mai più ripresa la proposta “ Via Padre Pio da Pietralcina”.

 

145)  Via SARAGAT Giuseppe (Torino 19.09.1898-Roma 11.06.1988) Polito segretario del PSDI – Presidente della Repubblica -Denominazione del 1995 – Da Via Caduti di Via Fani a Via  Moro

 

146)  Via SARDELLI dott Vito Antonio (San Vito dei Nor 26.06.1863-San Vito dei nor 26.02.1948) La prima intitolazione di una strada di San Michele al “dott. Antonio” Sardelli si ebbe con la Del. 2/1949 che intendeva sostituire la precedente denominazione di “Via A. Mussolini”. Poi, la delibera 101 del 18.04.1979 tornò a dare il nome di” Via dott .Vito Antonio Sardelli “alla 2^ traversa a destra di Via Einaudi fino all’incrocio con Via Italia. Oggi con questa denominazione s’indica la via che va da via Italia a Via Bari escludendo quindi il tratto verso ovest

 

147)  Via SAURO Nazario (Capodistria 20.09.1880-Pola 10.08.1916) Eroe della 1^ guerra mondiale – marittimo – Da Via V. Emanuele III verso nord (6^tr dx) – Precedente al 1955

 

148 ) Via SPINA don Donato (San Michele Sal 02.07.1885-San Michele Sal. 11.04.1955) Sacerdote, protagonista della autonomia di San Michele Sal. da San Vito dei Nor. – Officiava nella Chiesetta della Madonna di Pompei – Ha sostituito la precedente denominazione di Via Sacerdote Galetta (Delibera GM N°74/2010), ma restano dubbi sulla determinazione dei suoi capisaldi. Al momento della prima intitolazione (Via Sac. Galetta) era esistente solo il tratto tra Via Badoglio e via Galilei, solo recentemente si è proceduto alla costruzione del tratto in prosecuzione verso nord sino a Via Damiano Chiesa che, quindi, sembra privo di riferimento deliberativo

 

149) Via SPINELLI Altiero (Roma 31.08.1907-Roma 23.05.1986) Politico europeista – Dal 1987 – Ultima traversa a sinistra (24^) di Via Duca D’Aosta, verso ovest

 

150) Via STURZO don Luigi (Caltagirone 26.11.1871-Roma 08.08.1959) Sacerdote, Politico esponente DC – Denominata dal 1977 su proposta del consigliere comunale del PCI Michele Arganese – 13^ tr dx da Via V.Emanuele III  a via Sardelli

 

151) Via SUEZ –E’ già denominata al 1955 per ricordare l’apertura del canale di Suez effettuata in Egitto dal 1859 al 1869 – Da via Petrarca ( 1^tr dx) a Via Leopardi

 

152) Via TAGLIAFERRO  Ettore (Napoli 23.02.1853-Ceglie Mess.22.04.1922) Nobile mazziniano, sindaco di Ceglie Mess. e tra i fondatori di San Michele Salentino – E’ uno dei quattro stradoni tracciati dal Principe Francesco Dentice al momento della concessione in enfiteusi della masseria San Michele (nel 1839). I primi lavori per la costruzione di questa strada risalgono agli inizi del 1879 (progetto ing. Antonio Rubino) e completati tra il 1885 e il 1886 con il progetto del perito Luigi Greco. La sistemazione più prossima all’attuale si ebbe nel 1919 con il progetto dell’ing. Salvatore Bernardini di Lecce. In origine la strada ebbe il nome di “Via Palagogna”, poi “Via Provinciale per Ceglie o Via Ceglie” e, forse dal 1932, l’attuale denominazione di Via Ettore Tagliaferro

 

153) Via TARANTO – Città – Denominata (senza fantasia) il 06.05.2003 nella odonomastica della “zona 167” – Ultima traversa a sx di Via Galilei

 

153) Via TASSO Torquato (Sorrento 11.09.1544-Sorrento 25.04.1595) Letterato – 2^ tr sx di Via V. Emanuele III sino a Via De Amicis – già denominata al 1955

 

155) Via TINTORETTO (Jacopo Robusti)  (Venezia 29.09.1518-Venezia 31.051594) Pittore – Caso simile a tanti altri! Nella delibera d’intitolazione (GM n°698 del 21.11.1995) la via è indicata in metri 160×10 dall’incrocio di via Giotto. Oggi è molto più lunga! – 1^ tr sx di Via Giotto sino a Via Raffaello Sanzio

 

156) Via TIZIANO Vecellio (Pieve di Cadore 1480/1485-Venezia 27.08.1576) Pittore – Dal 1966 – tr. dx di Via Tagliaferro verso est

 

157) Via TOGLIATTI Palmiro (Genova 23.03.1893-Yalta 21.08.1964) Politico – segretario del PCI – Su proposta del consigliere comunale De Donno Francesco (Ciccә di Pantalenә) il Consiglio aveva deliberato questa denominazione, ma la non approvazione del Prefetto, comunicata con nota n°10354/2 del 21.07.1971, sospese l’intitolazione. La denominazione di Via Togliatti si ritrova solo nell’elenco del 1974 ed è riferita alla traversa a destra di Via Moro che arriva sino a Via Di Vittorio

 

158) Via TOTI Enrico (Roma 20.08.1882-Monfalcone 06.08.1916) Eroico bersagliere della 1^ guerra mondiale. Denominazione del 1969 (Ciracì Angelo Cosimo proponente) – Da Via Duca D’Aosta  13^ tr dx) a Via Martiri della Resistenza e vicolo chiuso

 

159) Via TRENTO – Città fortezza importante per il ruolo avuto nella 1^guerra mondiale – Già denominata così nel 1913 (Marraffa pag.204) – E’ la prima traversa a dx che da Via V. Emanuele III porta a Via Raffaello

 

160) Via TRIESTE – Città – Denominazione precedente al 1955 – 1^ tr a sx di Via Tagliaferro sino a Via N. Sauro

 

161) Via TUNISI – Città Capitale – (Cartagine) – Via “Traverse unite” sino al 1955 – 1^ tr a sx da Via Duca D’Aosta a Via Melo

 

162) Via TURATI Filippo (Canzo 26.11.1857-Parigi 29.03.1932) Politico  del PSI – dal 1961 su proposta del Cons. Com. Antonio Gallone – Da Via V. Emanuele III a  Via Sardelli

 

163) Via UMBERTO I  (Umberto Raniero Carlo Vittorio Emanuele Giovanni Maria Ferdinando Eugenio di Savoia) (Torino 14.03.1844-Monza 29.07.1900)  Re d’Italia dal 1879 al 1900

 

164) Via VENEZIA – Città – 8^ tr dx di Via V.Emanuele II verso sud -  Denominazione del 1969

 

165) Via VERDI Giuseppe Fortunato Francesco (Busseto 10.10.1813-Milno 27.01.1901) Musicista compositore – Denominazione precedente al 1955 – 4^ tr sx da Via Tagliaferro a Via Sauro

 

166) Via VERGA Giovanni Carmelo (Catania 02.09.1840-Catania 27.01.1922)  Scrittore – Dal 1995 2^ tr sx da Via De Amicis a Via De Amicis

 

167) Via VIRGILIO  Publio  Marone (Andes 15.10.70 ac-Brindisi 21.09.19 ac) Poeta – Da Via Tagliaferro a Via Papa Giovanni XXIII – Dal 1981

 

168)  Via VITTORIO EMANUELE II (Vittorio Emanuele Maria Alberto Eugenio Ferdinando di Savoia) (Torino 114.03.1820-Roma 09.01.1878) Ultimo Re del regno di Sardegna e Re d’Italia dal 1861 al 1878 – Sino al 1964 era denominata Via “Duca di Genova” – 7^ tr dx di Via V.Emanuele III sino a Via Croce Rossa e vicolo cieco

 

169) Via VITTORIO EMANUELE III (Vittorio Emanuele Ferdinando Maria  Gennaro di Savoia) (Napoli 11.11.1869-Alessandria d’Egitto 28.12.1947)  Re d’Italia dal 1900 al 1946 – Denominazione precedente al 1955 – Da Piazza Marconi verso ovest (Altro stradone dell’enfiteusi)

 

170) Via VITTORIO VENETO – Forse il primo stradone di collegamento della masseria San Michele ad Aieni ed a San Vito dei Normanni. Nella cartografia dei progetti di sistemazione delle strade interne del 1913 e 1919, per un primo tratto, è riportata come “ Via Dentice” per poi diventare “Via San Vito”. Nell’elenco del 1955 è indicata con l’attuale denominazione e con la delibera n°32 del 1966 si determina al Cimitero Comunale il suo caposaldo est

 

171) Via I° MAGGIO – Festa dei Lavoratori; In Italia è celebrata dal 1890 – Denominazione del 1969 su proposta del Consigliere PCI Antonio Epifani – 9^ tr sx di Via V.Veneto sino a Via Della Repubblica

 

172) Via IV NOVEMBRE – Dal 1919 è la Giornata dell’Unità Nazione e  delle Forze Armate – Denominazione precedente al 1955 – tr dx da Via V. Veneto a Via Pisacane

 

173) Via 8 MARZO – Giornata internazionale della donna, si ricorda la tragedia avvenuta negli USA 08.03.1908 – Proposta da Michele Arganese e denominata nel 1977  – 9^ tr sx di Via V. Emanuele III verso sud

 

174) Via XX SETTEMBRE – 20.09.1861 – I Bersaglieri, attraverso la Breccia di Porta Pia, prendono Roma, mettendo fine allo Stato del Vaticano – Secondo Marco Marraffa era già denominata al 1885/1890 – Da Via V. Veneto (3^ tr sx) a Via Galilei

 

175) Via 21 LUGLIO – anniversario allunaggio – Il 20.07.1966  con l’Apollo 11, il primo uomo (Armostrog) mette piedi sulla luna – Denominazione del 1969 – 2^ tr dx Via Tasso sino a Via Corsica

 

176) Via XXIV MAGGIO – 24.05.1916: Si ricorda la data dell’entrata nella 1^ guerra Mondiale dell’Italia – da planimetrie risulta così denominata al 1932 – 1^ tr sx da Via V. Emanuele III a Via De Amicis

 

177) Via 25 APRILE – 25.04.1944 è l’anniversario della liberazione dell’Italia dal nazzi-fascismo denominazione del 1969 (cons. Antonio Epifani PCI) – Da Via Duca D’Aosta (12^ tr dx) a Via Martiri della Resistenza

 

178) Via 25 LUGLIO – 25.07.1943 Caduta del fascismo con dimissioni di Benito Mussolini ed incarico di Primo Ministro conferito a Pietro Badoglio – Sino al 1944 era denominata Via 28 Ottobre – Da Via Pisacane ( 1^ tr dx) a Via da Denominarsi

 

A conclusione di questa rassegna propongo all’Amministrazione Comunale un riesame della toponomastica ed odonomastica di San Michele Salentino perché ritengo necessario procedere alla denominazione di vie e spazi che oggi non hanno indicazioni ed altre per le quali necessitano chiarimenti come da esempi sottoriportati:

RIFERIMENTI:

*Antonio Chionna-Vincenzo Palmisano –“San Michele Salentino tra storia e tradizioni”-Schena ed.2006

*Marco Marraffa-“Le origino e l’evoluzione di San Michele Salentino-Prospettive-Ed.2009

*Archivio corrente e storico del Comune di San Michele Salentino

*Cartina toponomastica del Comune di San Michele Salentino-Punto Arancio ed-2004

*Cartografia catastale

4 Commenti a “ALLEGATO ALLO STRADARIO STORICO COMMENTATO (di Edmondo Bellanova)”

  • edmondo bellanova:

    Bravo Rocco! Il lavoro lo presenti proprio bene! Rivedendolo mi accorgo già di alcuni errori:
    -la foto allegata a Via Azzariti è quella del dott.Vito Antonio Sardelli;
    -la prima ipotesi di nuova denominazione è sbagliata (la strada non esiste).
    Spero di ricevere segnalazioni di altre imprecisioni ma la speranza più grande è quella che ora i sanmichelani arricchiscano questo stradario con notizie riferite ai loro ricordi personali e familiari, alla gente che vi ha abitato, lavorato e vissuto. Proviamo a scriverla noi, la nostra storia.

  • Lino Ciracì:

    Credo d’averlo già detto qualche volta a Mondino Bellanova che, se si fosse iscritto, in una qualsiasi università, ad una facoltà umanistica, sicuramente avrebbe fatto…carriera, per il suo tenace ed appassionato spirito di ricerca, nell’ Istituto di Storia delle Tradizioni Popolari.
    Per quanto riguarda San Michele Salentino, ad esempio, non è la prima volta che si cimenta in una laboriosa ( e magari poco riconosciuta) ricerca.
    Lino Ciracì

  • Tonino altavilla vicenza:

    Carissimo mondino credo che se non ci saresti bisognerebbe inventarti. Sei in primis uno bravo storico di San Michele, e un conoscitore di tutta la provincia e fuori. Senza di te non potremmo sapere tante cose cultura,tradizioni, costumi,ricordi,e avvenimenti della nostra comunità.ogni volta che tiri dal cilindro un’aneddoto o una storia fatta di tante persone ,e di avvenimenti,passati ci fai rivivere momenti felici e sorrisi fatti di ricordi passati.grazie x quello che fai x l’impegno che ci metti a farci rivivere emozioni. Con stima tonino altavilla

Laureati con 110 (e lode)

Facebook
Utenti in linea