PAMPASCIONË (di Edmondo Bellanova)

Salvini è stato a Ceglie domenica scorsa e in tanti hanno definito “bambascioni” chi ha assistito alla sua manifestazione. Ho scritto fu facebook, sul post di Giuseppe Argentiero, quello che qui riporto:

“Intervengo per difesa d’ufficio del “muscari Comosum” o “lmpasciónë”, qui a San Michele: “pampascionë”, comunemente conosciuto come “Cipollaccio col fiocco”. E’ pur vero che lo si usa anche per definire qualcuno sciocco, stupido, bietolone, ma forse pochi conoscono le sue qualità diuretiche, emollienti e lassative; senza considerare che ha lenito la fame di tanta gente che con maestria lo usava in cucina per dare gusto e forza al ragù di niente; fritto era un lusso, specialmente se accompagnato con le uova. Non costava niente e per convenzione, lo si poteva cercare in qualunque fondo. Certo non era facile dissotterrarlo e anch’io ricordo la delusione di raccogliere solo il “fiocco” dopo aver scavato con il piccone la terra umida. Lesso, con olio, pepe ed aceto, “sdragnatë” con la forchetta, è ancora oggi un gustoso antipasto servito nelle trattorie più tradizionali.

Quindi “lu pampascionë” con Salvini ed i leghisti centra proprio poco se non per gli effetti collaterali che affliggono chi ne mangia a sazietà”.

sanmichelesalentinomercoledì22luglio2020edmondobellanova

Lascia un Commento

Laureati con 110 (e lode)

Facebook
Utenti in linea