Duro intervento del Sindaco Giovanni Allegrini contro chi imbratta i muri

Riceviamo e di seguito pubblichiamo il comunicato del sindaco Giovanni Allegrini:

Dopo l’ultimo atto vandalico ai danni di un’abitazione privata nella zona centrale di San Michele Salentino, interviene il primo cittadino, Giovanni Allegrini, annunciando la linea della fermezza contro i vandali ed esortando, soprattutto, i giovani a rispettare e preservare l’ambiente in cui vivono.

“Ancora una volta a causa della balordaggine – sottolinea il sindaco Giovanni Allegrini ignoti si sono accaniti contro la facciata di un’abitazione privata nel pieno centro di San Michele, imbrattandola di scritte e scarabocchi a mezzo spray, per ripulire la quale sarà necessaria un’ingente somma di denaro che, purtroppo, il cittadino dovrà sborsare. Ovviamente, quello che più ferisce è, da una parte che l’abitazione era stata restaurata da poco tempo ma, soprattutto, che per l’idiozia di pochi ne paga la città intera. Ciò che è successo è vergognoso e denota la mancanza di senso civico e di rispetto verso la collettività, per questo, come Amministrazione, saremo inflessibili contro chi deturpa, con qualsiasi gesto, l’immagine della nostra città, chi dimostra di non tenere alla tutela dei suoi valori architettonici, pubblici o privati che siano. Il Comune non ha il potere di sorvegliare 24 ore al giorno per tutto l’anno l’intero perimetro urbano, per questo, oltre a prevedere un sistema di videosorveglianza già approvato dalla Polizia Municipale, per il quale stiamo già a lavoro, chiedo ai cittadini che dovessero, malauguratamente, assistere a reati di questo tipo, di non  esitare a sporgere denuncia, in forma riservata, al Comando dei Carabinieri o al Comando della Polizia Municipale.”

Il primo cittadino si appella poi ai giovani: “Ragazzi, insieme dobbiamo fare una battaglia di educazione civica perché la città è un tesoro che abbiamo ereditato ed è nostro dovere, noi come amministratori e voi come cittadini, conservarla e trasmetterla al meglio alle future generazioni. Non permettete agli incivili di distruggere quella che è la vostra eredità.”

L’episodio, per il quale è stata sporta denuncia contro ignoti e sul quale indagano i Carabinieri della locale Stazione di concerto con la Polizia Municipale, si sarebbe verificato tra il 5 ed il 7 gennaio.

 

Lascia un Commento

Webcam Piazza Marconi


Facebook
Utenti in linea