Auguri “galettiani” anche a Lei, vicesindaco Scatigna!

Nella seduta dell’ultimo Consiglio Comunale di San Michele Salentino, il vicesindaco Vitantonio Scatigna ha “risposto”, per conto di tutta la maggioranza, alle polemiche sulla pubblicazione dell’articolo “Gli auguri a Natale” firmato da Domenico Galetta e apparso sull’ultimo “72018 Magazine”, giornale ufficiale del Comune.

In particolare, nel “fregiarsi” dell’articolo e dell’”auspicio” contenuto nel messaggio, “perfettamente in linea con Natale”, il vicesindaco, sempre parlando a nome di tutta l’Amministrazione, dichiara di “non conoscere la fonte d’ispirazione del dott. Galetta” né sa se questi abbia voluto “confezionare un abito su misura per qualcuno”.

Anche perchè, ritiene il vicesindaco, che sia “un abito su misura per tutti…un messaggio di pace e di fratellanza… un valore che noi condividiamo e di ciò ne siamo fieri”.

Tralasciando ora l’interpretazione dell’articolo stesso, che “potrebbe” essere cosa soggettiva, una cosa è invece certa: si riferisce ad una tipologia specifica e ristretta di persone, e cioè un “vecchio” (per esperienza in politica, aggiungiamo noi, per smussare gli spigoli).

Chi segue la politica sanmichelana immagina subito (magari sbagliando) di cosa e di chi si sta parlando; e sa che i “vecchi” politici attivi, che siedono in Consiglio Comunale, in passato hanno convissuto nelle stesse fila essendo stato l’uno il vicesindaco dell’altro. Con i loro eventuali “scheletri negli armadi” e i comprensibili rancori maturati nel tempo.

Come tutti sanno che il dott. Galetta, in passato, sia stato “uomo” dell’allora “vecchio” sindaco con la possibilità di “usufruire”, oltretutto, dell’organo di stampa ufficiale del comune; quello stesso foglio che, diventato ora il magazine dell’attuale amministrazione, ha utilizzato per inviare siffatti amorevoli auguri (al suo “vecchio mentore”?).

Ora, appellandoci alla logica, il vicesindaco potrà accettare benissimo per se, in “un clima di distensione, di pace e serenità”, questi stessi “auguri”; essendo, da un lato, un “abito su misura per tutti” come egli dice, e appartenendo, peraltro, “indiscutibilmente”, egli stesso, alla tipoligia in questione: quella del “vecchio” (sempre tra virgolette, ovviamente).

Pertanto, vicesindaco Scatigna, “stai sereno, rilassati, goditi il resto della vita, abbandona tutte le frustrazioni che ti porti dentro, ripercorri mentalmente i momenti belli che la vita ti ha donato, ignora quelli brutti e, se credi veramente nell’aldilà, fa che ci arrivi serenamente”.

Auguri “galettiani” anche a Lei, vicesindaco Scatigna!

—–

Articolo correlato:

- Rubrica “Messaggistica” del giornale del Comune di San Michele Salentino “72018 Magazine” (di Nando De Vitis)

 

I Commenti sono chiusi

Webcam Piazza Marconi


Facebook
Utenti in linea