Convegno su “Arte e Relazione di Aiuto”, a cura della Coop. Soc. Si Può Fare

La cooperativa sociale Si Può Fare organizza, nell’ambito degli eventi inseriti nel cartellone comunale della “Fera 2018″, il convegno “Arte e Relazione di Aiuto“, che si svolgerà giovedì prossimo 27 settembre 2018 alle ore 18,00 a Latiano, presso la Sala Consiliare di Palazzo Imperiali.

L’evento culturale vedrà susseguirsi gli interventi dei relatori dott.ssa Graziella Di Bella (Neuropsichiatra infantile e Consulente del Centro Diurno Si Può Fare) su “La presa in carico nella disabilità, tra ortodossia e innovazione”, prof.ssa Stefania Guerra Lisi (Ideatrice della disciplina “Globalità dei Linguaggi”, nonchè Formatrice e Caposcuola dell’Upmat – Università Popolare Musicarterapia di Roma) su “Dalle arti all’arte di vivere in musicarterapia nella globalità dei linguaggi”, dott.ssa Santa “Tina” Orlando (Terapista della Riabilitazione e Musicarterapeuta nella Globalità dei Linguaggi) su “Musicarterapia nella globalità dei linguaggi in Puglia”.

Seguiranno le testimonianze di vari artisti collaboratori di alcuni laboratori realizzati presso il Centro Diurno Si Può Fare, tra cui Enzo Toma (Cantieri Teatrali Koreja di Lecce), Carmelo Conte (scultore e pittore), Giuseppe Vitale (attore e regista), Angelo Pagliara (musicista e fondatore della Saam 4.0 Accademy School).

La cooperativa sociale Si Può Fare, costituita il 30 dicembre 2013 per volontà dei suoi soci fondatori, accomunati dalla voglia di dar vita a un’istituzione che si caratterizzasse per un’offerta qualitativamente eccellente di servizi, spazi e opportunità destinate a persone svantaggiate, in ambienti confortevoli e a misura d’uomo, gestisce a Latiano l’omonimo Centro Diurno Socio-Educativo e Riabilitativo ai sensi dell’art. 60 del regolamento regionale n. 4 del 2007.

Il Centro Diurno è una struttura socio-assistenziale a ciclo diurno finalizzata al mantenimento e al recupero dei livelli di autonomia della persona e al sostegno della famiglia, destinato a soggetti diversamente abili, anche psico-sensoriali, con notevole compromissione delle autonomie funzionali che necessitano di prestazioni riabilitative e di carattere socio sanitario.

Il Centro Diurno Si Può Fare, aperto dal lunedì al sabato, offre ai propri ospiti la frequenza di numerosi laboratori, sia interni che esterni alla struttura, nonché un servizio di trasporto/navetta quotidiano tra il domicilio e la struttura, mediante pulmini adeguatamente allestiti al fine di consentire la massima fruibilità del Centro diurno, in termini di tempo ed accessibilità, a tutti i 30 ospiti (autonomamente deambulanti o meno).

La partecipazione al convegno è libera e gratuita.

Ufficio Stampa e comunicazione Coop. Soc. Si Può Fare


Lascia un Commento

Webcam Piazza Marconi


Facebook
Utenti in linea