E SI RICOMINCIA! (di Edmondo Bellanova)

Piazza Marconi - anno 1955 – Ediz. Cartolibreria Leonardo Lodeto

2018, anno nuovo; nuovi: progetti, speranze, aspirazioni, intendimenti, promesse, aspettative.

Spero che i tanti auguri scambiati e ricevuti producano qualche effetto positivo anche se non è difficile prevedere “i guai” che, con le gioie, hanno sempre accompagnato la nostra vita. Tutto sembra ricominciare e a tutti si apre la possibilità di mettere una pietra sugli errori commessi e ripartire con i migliori propositi per non commettere più “sbagli”. Non intendo evidenziare errori e o criticare l’operato di alcuno ma solo commentare eventi per migliorare, se possibile, l’azione comune di cittadini ed amministratori.

Parto dalla serata del 21 dicembre 2017 organizzata dalla giunta Allegrini per “uno scambio di auguri e ringraziamenti con un confronto sui progetti futuri“. Gremita la sala dell’oratorio, riscaldata da un super “fungo” e completo il tavolo della presidenza con tutti gli amministratori di maggioranza presenti. Con una cattiva amplificazione, hanno illustrato il loro operato, il loro impegno.

Un’informazione, per il poco tempo trascorso dall’insediamento nella casa comunale, improntata più al da farsi che al fatto. Poi ci sono stati i ringraziamenti e si sono omaggiati con una pergamena tante associazioni che operano nel sociale, nello sport, nella cultura. Tutti attestati di stima dovuti e meritati ma è mancato un riconoscimento ai tanti sanmichelani che nell’anno si sono segnalati per i risultati raggiunti.

Purtroppo credo manchi l’attenzione a seguire i risultati di tanta parte di concittadini che con lo studio, l’applicazione , i sacrifici riesce ad ottenere risultati importanti. Forse non siamo stati particolarmente attenti a queste realtà che pure fioriscono in paese. Per questo non si è premiato il soprano che ha cantato l’Aida al Petruzzelli di Bari, l’allevatore che consegue premi a livello mondiale con i suoi cani volpini bianchi e rossi, il giovane campione nazionale di tiro al volo, la scuderia che ha portato cavalli sanmichelani a correre e vincere nei principali ippodromi italiani (e da gennaio in Francia) dopo aver spadroneggiato in quello di Taranto, il giovane ingegnere entrato nello staff Ferrari e, non per ultimi, i tanti imprenditori che riescono a primeggiare in un mercato sempre più complicato. Si potranno premiare l’anno prossimo, ma è importante essere, sin da oggi, vicini a questi nostri concittadini che scrivono, cantano, suonano, producono, corrono e fargli sentire l’affetto e l’apprezzamento dei paesani che per loro sarà certamente motivo di ulteriore sprone e soddisfazione.

Per secondo, affronto il tema dell’organo d’informazione del comune che effettivamente andava “rifondato” e “rigenerato”; ma aver cambiato (in peggio!) il titolo del giornale non migliora il servizio. L’informazione è assoluta necessità e per questo sarebbe opportuno affiancare alla responsabile della comunicazione un comitato redazionale di giovani che si preoccupi pure di aggiornare e tenere vivo il sito ufficiale internet che langue in un malinconico stato d’insignificante torpore.

Non è il terzo problema ma certamente “il tema” dello sviluppo culturale del nostro paese: la Biblioteca Pinacoteca S.Cavallo!

Il tempo, inesorabilmente, passa e lo stato dell’arte sembra “fermo”. Dietro gli attuali amministratori c’è più di un decennio di costoso fallimento e per giustificare questa mia opinione basterebbe riflettere sul fatto che delle trecento (?) opere di proprietà del comune solo una cinquantina sono state esposte al pubblico; le altre sono tumulate nello scantinato. Non si è proceduto ad un serio inventario con ricognizione del patrimonio e non si è ancora progettato un percorso virtuoso per far finalmente “vivere” questa struttura. Questa era ed è la scommessa del prof. Stefano Cavallo che riteneva possibile il riscatto dei nostri giovani attraverso la conoscenza e l’arte. Ora, che anche la poesia ci qualifica a livello nazionale, la pittura e la scultura potrebbero essere la fortuna di questa terra che ci accorgiamo, non essere neanche nostra ma solo concessaci in enfiteusi.

Ai nostri giovani (e meno giovani) amministratori rifaccio i più sinceri auguri di buon e proficuo lavoro nella certezza che l’ottenere buoni risultati per l’intera collettività è il giusto ed unico premio per il loro faticoso impegno quotidiano.

Sanmichelesalentino02gennaio2018edmondobellanova

Un Commento a “E SI RICOMINCIA! (di Edmondo Bellanova)”

  • edmondo:

    Condivido il proposito di fare del magazine ( che non ho mai citato come “giornalino del comune”) non solo l’organo di informazione dell’attività amministrativa del comune ma il contenitore (altro brutto termine) delle “notizie, storie e curiosità” di San Michele Salentino. Questo abbiamo tentato di fare, da anni, con Midiesis e quindi spero, sinceramente, si riesca a realizzare questo progetto, evidenziando il ruolo che può-deve svolgere in questo campo il sito internet del comune. Resto a disposizione per dare il mio contributo e colgo l’occasione per rinnovare gli auguri di buon lavoro alla responsabile della comunicazione Adele Galetta.

Facebook
Utenti in linea