LEGGI ED IMBROGLI (di Edmondo Bellanova)

Ho letto con attenzione il testo del disegno di legge n° 855 presentato al Senato della Repubblica dal Sen. Mario Turco (M5S) il 20 novembre 2018 e controfirmato da altri 31 Senatori (M5S).Disposizioni in materia di enfiteusi e livello.

Premesso che a tutt’oggi non è ancora iniziato l’esame da parte della competente 9^ Commissione Permanente (Agricoltura e produzione agroalimentare) e preliminare è l’acquisizione del parere di ben altre 5 commissioni, pur conscio delle mie limitate conoscenze amministrative-legislative, esprimo un forte invito al RITIRO IMMEDIATO di questo disegno di legge.

Sembra di tutta evidenza che con questa legge, contrariamente alle motivazioni ispiratrici dei presentatori, si legittimano ulteriormente le pretese dei concedenti ai quali basterà fare una richiesta di pagamento (solo una in un ventennio!) per rendere inapplicabile il diritto potestativo dell’affrancazione con atto unilaterale dell’enfiteuta previsto nel primo comma dell’unico articolo costituente la legge!

Altra perla che mortifica i giusti interessi degli enfiteuti e quella che conferma il diritto del concedente a percepire una non assolutamente definita somma dovuta per l’affrancazione. Ma questi senatori hanno capito che il nocciolo della questione è proprio la determinazione dell’entità del canone e del conseguente importo d’affrancazione?

Ma a cosa ci serve una legge che lascia invariato il marasma legislativo e giudiziale nel quale si trovano questi cittadini  vessati da concedenti che oggi scoprono un mezzo (pur legale!) per garantirsi lauti-parassitari guadagni? La strada legislativa intrapresa dal M5S (che comunque si è dimostrato vicina al disagio dei cittadini della provincia di Brindisi)  non tutela per niente i sacrosanti interessi degli enfiteuti.

Non abbiamo bisogno di una complicatissima iniziativa parlamentare  e sarebbe utile che i destinatari della lettera a loro inviata dal Comitato “NO ENFITEUSI” Provincia di Brindisi si degnassero di leggerla e di valutarne il contenuto  dando corso al suggerimento pregno di quella saggezza propria di chi ha “scarpe grosse”.

Per chiarezza ed informazione riporto il testo di questa lettera e quello del disegno di Legge M.Turco:

Comitato “No enfiteusi” Provincia di Brindisi

“In attesa di sviluppi legislativi e considerata l’assenza di una univoca interpretazione della normativa vigente, si auspica l’emanazione di una circolare ministeriale (Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali) riguardante i criteri e le modalità per la corretta quantificazione del canone che in ogni caso dovrà essere determinato in base al reddito domenicale (originario, rivalutato) “.

Sanmichelesalentino13febbraio2020edmondobellanova

—–

TAG: ENFITEUSI

4 Commenti a “LEGGI ED IMBROGLI (di Edmondo Bellanova)”

Laureati con 110 (e lode)

Facebook
Utenti in linea