URLO E NOI (di Edmondo Bellanova)

Ora che Urlo vince sembra tutto facile, bello e possibile!

La “nostra Signora” Milva Carelli, alla fine, ammette d’aver Urlo di Poggio nei suoi pensieri (e nel cuore) riconoscendo che il cavallo e Cosimo Fiore hanno una sola, stessa anima.

Signora si sbaglia!

Non c’è una sola anima: con Urlo di Poggio e con Cosimo Fiore (e tutto il suo staf) c’è l’immenso amore dei suoi proprietari che con umiltà soffrono, si sacrificano e gioiscono. Poi c’è tutto un mondo di brava gente, di lavoratori, braccianti che con Urlo hanno trovato il mezzo per contare un tantino di più nella vita, di essere vincenti, anche se solo per due velocissimi minuti, in un mondo forse troppo lontano dalla realtà del loro vivere. Poi c’è l’orgoglio del più piccolo Comune della provincia di Brindisi che, forse con ritardo, scopre d’avere un trottatore campione e speriamo che i nostri amministratori si rendano conto del valore sportivo
di questo fenomeno.

Poi ci auguriamo d’essere sempre più numerosi a seguire le prestazioni di questi meravigliosi animali e a concederci un sano divertimento nella splendida struttura dell’ippodromo Paolo VI inseguendo sogni che spesso diventano realtà!

Sanmichelesalentino30gennaio2020edmondobellanova

—–
Il commento della proprietaria dell’Ippodromo:
Milva Carelli: Ora ve lo voglio proprio dire…io che ci vivo ogni giorno in ippodromo, vi posso testimoniare che quei due Urlo e
Cosimo sono due corpi con la stessa anima…è il risultato si vede…e poi Il paolo sesto è la sua casa..e lo sta dimostrando …non
mi nascondo urlo e rio jet hanno il mio pensiero speciale��
Il commento dell’esperto Francesco Ramin:
Secondo successo consecutivo ieri al Paolo VI di Taranto nella Super Tris sul doppio km ai nastri per lo spettacolare
URLO DI POGGIO m.b. da Varenne e Easy Bee (Victor Victor da Valley Victory) allevato dagli allevamenti Il Grifone e Società Agricola Lotus snc di Tagliarol L. & C. di proprietà della Scuderia Bellanova di Giuseppe Bellanova, al training di
Cosimo Fiore. Interpretato dal suo mentore Cosimo Fiore al via con il numero 7 coglie partenza veloce e si sistema in breve al comando delle operazioni trottando i primi 2 paletti in 16'0 e 31'1. Chiede strada Vittoria Op e la ottiene cosi il
buon Fiore decide di correre in seconda posizione alla corda mentre Vittoria continua ad amministrare in 45'1 con 13'8 di frazione – 59'9 – 1'14'8 – 1'29'9, si arriva al miglio trottato in 1'59'5 e così Vittoria Op è attaccata da Zardangal. Ma al completamento della piegata conclusiva lo scatto perentorio di Urlo di Poggio è preponderante e viene via in terza ruota.
Si entra in dirittura di arrivo e la superiorità del figlio di Varenne è netta, completa e devastante e porta a casa il suo 25°
successo della carriera a media di 1'15'0 sui 2020 ai nastri. Complimenti alla Scuderia Bellanova e a Cosimo Fiore checon questo cavallo farà ancora parlare.

IL VIDEO

I Commenti sono chiusi

Laureati con 110 (e lode)

Facebook
Utenti in linea