Randagismo: gli “auguri” dell’OIPA di San Michele Salentino

Riceviamo dall’OIPA di San Michele Salentino e di seguito pubblichiamo:

Questo fine 2018 ci lasciamo dietro tante cose, tante parole…
Per il nuovo anno ci auguriamo e vogliamo essere fiduciosi, che si inizi da subito a mettere in campo iniziative per risolvere il dannoso problema del randagismo.
Abbiamo chiesto un incontro con l’amministrazione Comunale di San Michele Salentino sul tavolo del confronto riporteremo quello che la legge dice e non linee di pensiero.
PREVENZIONE
Censimento dei cani padronali, solo così si potrà obbligare i possessori di cani a microcipparli.
Preparare delle informative da far arrivare in tutte le case. Abbiamo già un progetto pronto per fare educazione nelle scuole, se ci uniamo con l’amministrazione e i vigili urbani questo progetto avrebbe più spessore, siamo convinti che l’educazione sui bambini è il miglior veicolo educativo per entrare nelle famiglie e sperare in un cambiamento.
I controlli delle autorità e le sanzioni per i trasgressori sono importantissimi, ricordiamo che un mancato microchip su un cane di proprietà costa come infrazione intorno a 100€ e ci mettiamo anche le infrazioni di deiazioni non raccolte, mancato controllo del cane con guinzaglio e museruola, insomma il Comune farebbe anche cassa per sostenere le spese.
Nella prevenzione non può mancare la sterilizzazione di cani e gatti questo è l’unico modo per fermare le nascite che è molto veloce, specialmente adesso che stanno aumentando i randagi.
Su questo, aspettare altri mesi comporterà un gravoso aumento dei cani e dei problemi.
Consiglieremo di fare una convenzione con veterinari privati aspettando il canile sanitario, le spese di sterilizzazione in questo caso non sarebbero onerose per il Comune e converrebbe anche di più rispetto a realizzare il sanitario e si partirebbe da subito, le cagne da sterilizzare non sono poi tante.
Ricordiamo che alcune colonie feline sono state registrate a San Michele e si stanno sterilizzando diversi gatti alla asl e qui va il ringraziamento alle curatrici delle colonie.
Un’altra cosa che avevamo proposto era di andare con i vigili e l’assessore al ramo, nel canile privato i giardini di Pluto, dove sono presenti cani del nostro Comune e ricordiamo che il costo per ogni cane supera le 1000€ all’anno, verificando così lo stato dei cani, fotografandoli e mettendoli in adozione, creando anche una pagina dedicata sul portale del Comune, su ogni cane adottato il nostro Comune risparmierebbe più di 1000€ all’anno.
Vogliamo essere fiduciosi e auguriamo un buon 2019 a tutti!

“I cani randagi non cadono dal cielo.
Sono il risultato della pigrizia, dell’indifferenza e dell’ignoranza di una società crudele e malata.
E quando diventano un problema,
Ciò è dovuto alla nostra ignoranza, mancanza di compassione ”
(Mahatma Gandhi)

I Commenti sono chiusi

Webcam Piazza Marconi


Facebook
Utenti in linea