In partenza “ZERO CANI IN CANILE”: la presentazione il 24 settembre a San Michele Salentino

Riceviamo da Vito Francioso, delegato Oipa Brindisi e provincia, e di seguito pubblichiamo:

Si terrà il 24 settembre 2017 a San Michele salentino alle 9,30 presso la Pinacoteca “S. Cavallo” la presentazione del Progetto Zero Cani in Canile, il progetto di lotta al randagismo che non prevede l’uso dei canili dopo la degenza in canile sanitario ma solo azioni di sterilizzazioni, adozioni ed educazione della popolazione. All’evento è attesa conferma della presenza del Presidente Emiliano, e Assessori Regionali Capone e Piemontese.

Il progetto nato a Vieste (FG) 7 anni fa non solo ha sconfitto il randagismo facendo passare il budget comunale da 140.000,00 euro all’anno a 14 mila ed entro l’anno a 10 mila ma ha portato anche un grande beneficio economico alla città stessa grazie allo sviluppo del turismo Animal Friendly che oggi vede negozi, ristoranti, alberghi e lidi aperti a turisti con animali.

L’Oipa di San Michele Salentino insieme all’Amministrazione Comunale hanno deciso così di far partire il progetto Zero Cani in Canile visti gli elevati costi di gestione che i canili comportano. “ Un solo cane” costa al Comune  circa € 1400,00 all’anno e il randagismo nonostante le centinaia di adozioni che i volontari fanno, non sembra diminuire.

La situazione cosi come è  ormai è ingestibile, le associazioni di volontariato non possono sostituirsi alle istituzioni. Il coordinamento Provinciale delle associazioni animalisti ribadiscono, se non si opera concretamente sul territorio, realizzando  canili sanitari, dove poter fare la dovuta profilassi sui cani e gatti randagi, sterilizzandoli, oltre ad una efficace azione di controllo sui microchip dei cani patronali, quale metodo di responsabilizzazione dei proprietari al fine di prevenirne l’abbandono, il fenomeno non si risolverà mai.

Inoltre, con la sensibilità che ora c’è verso il problema, i luoghi con alto tasso di randagismo e maltrattamento di animali vengono boicottati turisticamente ed economicamente. Non dimentichiamo il boicottaggio dei prodotti e delle vacanze in Trentino in seguito all’uccisione dell’orsa e la sospensione della fornitura di caffè dell’Azienda Aiello a Sangineto, dove fu barbaramente ucciso il cane Angelo. Non affrontare il problema randagismo nel modo corretto oggi danneggia l’immagine e l’economia di una città”.

Diamo merito quindi al Sindaco Giovanni Allegrini e tutta  l’Amministrazione Comunale  che sta credendo nella possibilità di realizzazione del progetto Zero cani in canile  valorizzando l’evento del 24 Settembre con la presenza, del Sindaco di Vieste Giuseppe Nobiletti, dell’esperta di marketing territoriale che lo ha ideato la dott.ssa Francesca Toto, Nicoletta Pagano Presidente provinciale dell’associazione Lega Nazionale per la Difesa del Cane che lo sta applicando a Vieste e Mariella Nobiletti Presidente del Consorzio Garganomare. Questo proprio per illustrare i risultati ottenuti e le potenzialità del progetto. All’evento sarà presente  anche Francesco Caizzi, Presidente Regionale di Federalberghi Puglia, Bari BAT, Pierangelo Argentieri Presidente di Federalberghi Brindisi, Sara Leone della LAV Bari e Ivonne Falcone come rappresentante del coordinamento delle associazioni animaliste della Provincia di Brindisi, Vito Francioso delegato Oipa Brindisi e provincia e il Presidente Nazionale Oipa Italia Massimo Comparotto.

Nel pomeriggio in Piazza Marconi il Coordinamento Provinciale delle Associazioni Animaliste  allestiranno gazebo, dove si svolgeranno attività di sensibilizzazione sul rapporto Uomo-Animali.

E’ indetta per le ore 18 una conferenza stampa con giornalisti e TV sulla situazione Provinciale inerente le problematiche degli animali.

Alle ore 20.30 si concluderà la serata con il concerto della Coverband  di Francesco de Gregori “RIMMEL”.

Un Commento a “In partenza “ZERO CANI IN CANILE”: la presentazione il 24 settembre a San Michele Salentino”

Webcam Piazza Marconi


Facebook
Utenti in linea