Il Dirigente Scolastico del Comprensivo di San Michele Salentino condannato per comportamento antisindacale

Apprendiamo da fonte sindacale e da portali web di informazione locale che  il Dirigente Scolastico protempore dell’Istituto Comprensivo Giovanni XXIII di San Michele Salentino è stato condannato dal giudice del lavoro di Brindisi per comportamento antisindacale. Lo scorso 13 aprile, la Flc Cgil aveva presso il Tribunale di Brindisi ricorso ex articolo 28 dello Statuto dei Lavoratori, affinché venisse acclarata la condotta antisindacale per il mancato avvio della contrattazione integrativa d’istituto per l’anno 2016/2017, come previsto dall’articolo 6 del contratto nazionale di lavoro del comparto scuola.

Tale articolo, spiega la Cgil in una nota, stabilisce che la contrattazione si svolga con cadenza annuale e che il dirigente scolastico debba formalizzare la propria proposta contrattuale entro l’inizio dell’anno scolastico e comunque entro dieci giorni lavorativi dall’inizio delle trattative. Queste ultime devono iniziare entro e non oltre il 15 settembre.

Nel caso di San Michele salentino, la contrattazione integrativa è stata invece avviata solo il 13 maggio 2017, ossia dopo che la Flc Cgil aveva presentato ricorso al giudice del lavoro.  Pertanto, l’1 agosto 2017 lo stesso giudice ha emesso il provvedimento di accoglimento del ricorso ed ha dichiarato la condotta antisindacale posta in essere dall’amministrazione scolastica, nella persona del dirigente dell’Istituto Comprensivo Giovanni XXIII, per violazione del già citato articolo del contratto di lavoro.

“La Cgil e la Flc di Brindisi esprimono grande soddisfazione per questa sentenza perché, oltre a condannare il dirigente scolastico per il mancato rispetto dell’articolo 6 del Ccnl, pone l’accento sull’importanza di corrette relazioni sindacali, volte ad assicurare la piena libertà sindacale e il diritto alla credibilità e all’immagine del Sindacato medesimo”, dice il sindacato in una nota.

“Questa sentenza è l’atto conclusivo di una lunga serie di azioni poste in essere dalla Flc di Brindisi, a tutela dei legittimi interessi e dei diritti dei lavoratori dell’Istituto Comprensivo di San Michele Salentino. Peraltro, per quanto sostenuto in una diffida sindacale al dirigente scolastico, nell’esercizio delle proprie funzioni sindacali, il segretario generale Flc, Rosa Savoia, ha subito una querela per diffamazione dallo stesso, pur avendo sostenuto fatti veri ed accertati. La Cgil di Brindisi valuterà azioni conseguenti a tutela dell’immagine di tutta l’organizzazione sindacale”.

—–

Fonti:

http://www.brindisireport.it/cronaca/il-giudice-del-lavoro-di-Brindisi-condanna-dirigente-scolastico-protempore-San-Michele-Salentino-per-comportamento-anti-sindacale.html

http://www.brindisitime.it/istituto-giovanni-xxiii-di-san-michele-accolto-il-ricorso-per-condotta-antisindacale/

http://www.flcgil.it/regioni/puglia/brindisi/e-antisindacale-l-atto-unilaterale-del-dirigente-che-non-ha-attivato-la-contrattazione-integrativa-di-istituto.flc

Un Commento a “Il Dirigente Scolastico del Comprensivo di San Michele Salentino condannato per comportamento antisindacale”

  • Anna Abbracciante:

    Quando si dice, dalle stelle alle stalle….nel mondo tutto cambia e dovunque. Eravamo una comunità bella e sulla bocca di molti….anche ora lo siamo, ma al contrario! Che tristezza! E…no comment….Anna Abbracciante