ENFITEUSI: LE CENTINAIA DI FIRME RACCOLTE ARRIVERANNO A ROMA!

Riceviamo da Tonino Chirico e di seguito pubblichiamo:

“ENFITEUSI PERPETUA: è un diritto reale di godimento, secondo il quale, il titolare (contadino-enfiteuta) ha la facoltà di godimento pieno su un fondo di proprietà altrui, ma per contro deve migliorare il fondo stesso e pagare al proprietario (concedente) un canone annuo, in denaro o in derrate, a vita.

L’enfiteusi perpetua si tramanda da generazione in generazione.

Gli eredi dei concedenti continueranno a riscuotere il canone dagli eredi dei contadini.”

Dopo 4 anni di attività di sensibilizzazione sul territorio brindisino, di banchetti nelle piazze, di manifestazioni, di incontri tematici, dopo due interrogazioni parlamentari ed una proposta di legge depositate per la modifica della norma del diritto di enfiteusi, il Comitato “NO Enfiteusi” invita la cittadinanza a partecipare, Domenica 22 Gennaio ore 17.00, presso la Biblioteca Comunale Giovanni XXIII di San Vito dei N., alla consegna della petizione popolare sottoscritta da centinaia di cittadini.

All’incontro, organizzato dal Meetup Latiano5stelle e dal comitato “NO enfiteusi”, parteciperanno il portavoce del M5S presso la Camera dei deputati On. Giuseppe L’Abbate (commissione agricoltura) e il portavoce Marco Ruggiero, consigliere comunale M5S, presso il Comune di San Vito dei N.

La petizione, pianificata dal Movimento 5 Stelle in collaborazione con il Comitato “NO Enfiteusi prov. di Brindisi”, è indirizzata al Ministro delle Politiche Agricole e Forestali, al Ministro dell’Economia e Finanze e al Ministro della Giustizia affinché sia data risposta scritta all’interrogazione parlamentare del deputato M5S Giuseppe L’Abbate (commissione 5-09575) sulla modifica della norma del diritto enfiteutico.

In particolare si vuol capire quali iniziative ministeriali si intendano assumere ai fini della modifica di una norma che dimostra tutta la sua vetustà di applicazione tra i soggetti del rapporto enfiteutico.

INFO:

https://www.facebook.com/comitatonoenfiteusi/

Il portavoce del Comitato “NO Enfiteusi prov. di Brindisi” Tonino Chirico


TAG: NO ENFITEUSI

 

2 Commenti a “ENFITEUSI: LE CENTINAIA DI FIRME RACCOLTE ARRIVERANNO A ROMA!”

  • E ora di abolire questa cosa ingiusta verso tutte quelle persone Che hanno sudato per curare queste terre dominio di questi personaggi Che per anni anno goduto di questa legge ingiusta abolizione immédiats.

  • edmondo:

    Gentilissimo Onorevole L’Abbate,
    Ma che tipo di risposta scritta alla sua interrogazione crede di poter ricevere dal governo e chi l’autorizza a credere che 700/800 firme possano condizionare la coscienza civica di una classe governativa che sistematicamente lascia inevase centinaia di migliaia di “ interrogazioni parlamentari”. Perché, da componente di un movimento che si ritiene alternativo al sistema-potere attuale, non ci propone forme di lotta alternative agli aridi schemi parlamentari? Spero che qualcuno le risponda, ma nel frattempo ,al suo posto, ora mi adopererei nel cercare una proposta concreta (non come quella del sen.Stefano!)da sottoporre al parlamento e/o da analizzare tra di noi nel tentativo d’ottenere il massimo beneficio possibile in una giusta considerazione del diritto reale dei concedenti e dell’estremo stato di disagio in cui versa la maggior parte degli enfiteuti.
    Per essere più chiaro: non credo utile combattere una battaglia per l’abolizione generica e totale dell’enfiteusi; ritengo possibile mitigare le assurde richieste dei concedenti e trovare un’equa soluzione economica per l’affrancazione dei nostri beni!
    Infine, riprendendo una sua risposta all’incontro avuto la sera del 22 gennaio 2017 a San Vito dei Normanni, mi auguro che il suo Movimento trovi il modo di rendersi determinante anche prima di diventare forza governativa con la maggioranza assoluta dei voti!
    Sanmichelesalentino24gennaio2017edmondobellanova

Webcam Piazza Marconi


Facebook
Utenti in linea