Per i 400 anni dalla morte di W. Shakespeare “Juliet – Rock opera” dei salentini Bolero nei teatri di Brindisi, Verona e di Stratford-upon-Avon

Riceviamo da Miriam Gigliola e di seguito pubblichiamo:

È disponibile on line il singolo Juliet, tratto dall’album “Juliet – Rock opera“, la prima opera di rock sinfonico che racconta, dal punto di vista di Giulietta, la celebre storia dei due innamorati di Verona protagonisti della tragedia skakespeariana attuale ancora oggi.

L’omonimo videoclip del singolo, realizzato dal regista salentino Maurizio Ciccolella, – con Selenia Stoppa nel ruolo di Giulietta e Matteo Maci nel ruolo di Romeo, – è stato girato tra le spiagge della riserva naturale di Torre Guaceto (Br) e un bosco del territorio di Squinzano (Le).

L’opera, scritta, ideata e composta dalla band salentina Bolero – Antonio Bruno, chitarra e voce, Rocco Palazzo alle tastiere, Maurilio Mimmi al basso, Paolo Colazzo alla batteria -, è organizzata in quattordici brani in tre lingue (italiano, inglese e latino) ed è prodotta da Alphard record, l’etichetta discografica pugliese  che investe dal 1987 in musica rock, classica e per banda.

L’album, registrato al Pan Pot Studio di Brindisi per un totale di settanta minuti di musica, sarà pubblicato con copertina e grafiche realizzate dall’artista brindisino Filippo Motole e presentato mercoledì 16 marzo.

 

 

In programma per l’anteprima del tour teatrale la prima performance sabato 23 aprile al Teatro Impero di Brindisi, in occasione dei quattrocento anni dalla morte del drammaturgo inglese William Shakespeare e la  seconda sabato 30 aprile al Teatro Nuovo di Verona.

L’iniziativa, che ha già ricevuto il patrocinio del comune di Lecce e Verona, sarà portata in scena dai Bolero, dal soprano leggero Simona Gubello – nel ruolo di Giulietta -, dalla pianista Vanessa Sotgiu, un quartetto d’archi, un coro lirico formato da un soprano, un mezzosoprano, un tenore e un baritono e per le parti recitate dall’attore salentino Mino Profico, che curerà anche la regia.

L’etichetta realizzerà anche il libretto dell’opera, con i brani, le traduzioni dei brani e le parti narrative che collegano le parti musicali in modo che il pubblico possa seguire al meglio la performance e donerà l’intero incasso della vendita del libretto dell’opera alla Fondazione Doppia difesa onlus, – impegnata nel sostegno alle donne vittime di discriminazioni, violenze e abusi-.

In programma per maggio 2016, un breve tour a Stratford-upon-Avon, la terra del drammaturgo che ha narrato la storia dei due giovani di Verona. Le parti recitate dell’opera saranno tradotte interamente in lingua inglese e portate in scena da un attore di una compagnia locale che sarà contattata per l’occasione, curerà la regia Mino Profico.

Il tour all’estero è stato inserito nella “Programmazione Puglia Sounds Export 2016” e sarà realizzato con il contributo di Puglia Sounds, Unione Europea, FSC, Regione Puglia – Assessorato Sviluppo Economico industria Turistica e Culturale, Teatro Pubblico Pugliese – Regione Puglia – FSC 2007/2013 – Investiamo nel vostro futuro.

Previsto per l’estate 2016 un tour nelle piazze italiane e in autunno nei teatri.

 

Miriam Gigliola
gigliola@alphardrecord.com
+39.388.1771680
Twitter: gigliola_miriam
Skype: miriam.gigliola

 

I Commenti sono chiusi

Facebook
Utenti in linea