IJE SO TORRON E TU LA CUPET di Martin Menzares

IJE SO TORRON E TU LA CUPET, poesia in dialetto sanmichelano di Martin Menzares.

Per ascoltare l’audio della poesia:

Il testo:

IJE SO TORRON E TU LA CUPET

Diss nu ggiurn lu torron a lla cupet
allevet da nnanz e mittet a ggret
ca ije so torron, so patrun e so ssant
ca lu nome mije ijè tutt nu vant.

Na gghij cazzet amenel, ‘mpastet cu mel netta nett
zuccher, mitiscin, e ijatre saijett
lu nome mije lu conoscie tutt lu munn
a te, cara cupet, ti tocche lu funn.

Quant ni fazz, ca si vennen a quintel
proprie li torron, a produzione industriel
la cupet la fescie sol ‘ncunun
ecche piccè, tu no ssi nisciun.

Ci ti mangie lu torron, ti sient a ‘mbaradis
doscie nu zuccher, bianche nu ris
ci ti mangie la cupet, ti spiezz li tient
ije so lu torron, e tu no ssi nient.

Ma la cos ca a mme mi sona bbon
ijet ca la cupet e llu torron
sott li tient so semp mastichet
e da lu buche di lu cul venen cachet.

2 Commenti a “IJE SO TORRON E TU LA CUPET di Martin Menzares”

  • edmondo:

    Torronë e cupetë altre due specialità di cui si può promuovere la De.Co! Vedo e sento con piacere che Martin Menzarese ha ritrovato il gusto di “poesare”! Che sia dovuto al nuovo stato di nonno? Felicitazioni ad Angelica e Luigi , ai nonni e auguri di buona vita a Miriam!

  • midiesis:

    Grazie Mondino

Lascia un Commento

Hockey su prato a San Michele S.no

Laureati con 110 (e lode)

Facebook
Utenti in linea