Invito ai cittadini di San Michele Salentino a non utilizzare buste nere o non trasparenti per la raccolta rifiuti

L’Assessorato all’Ambiente ed il Comando di Polizia Municipale, invitano i cittadini a NON conferire la frazione organica (umido), nei sacchi neri perché questo non consente la verifica, da parte dell’operatore ecologico, di ciò che viene depositato.

Il motivo è semplice: con il sacco nero non si possono vedere esattamente i rifiuti al suo interno. Almeno non prima di aprirlo.

L’invito è rivolto sia alle utenze commerciali che a quelle domestiche.

La tipologia di rifiuto di cui sopra deve essere conferita all’interno di sacchetti biodegradabili.

Mentre, per gli altri rifiuti differenziati, quali carta e plastica, devono essere utilizzati i sacchetti distribuiti dalla Ditta Monteco-Cogeir.

Chiediamo a tutti la massima collaborazione nel conferire i rifiuti in maniera corretta affinché la nostra città sia più pulita e più accogliente, considerato, soprattutto, l’afflusso di turisti in questo periodo.

Oltre a questo, come da contratto con l’impianto che riceve i rifiuti organici, se viene superata una determinata percentuale di impurità, questo comporta, a carico del Comune, un aumento dell’importo da pagare.

Il corretto conferimento consente, inoltre, di raggiungere un’alta percentuale di raccolta differenziata che ci vede, già, ai primi posti dell’Aro Brindisi 1 con il 73,51% registrato a Giugno di questo anno (fonte: www.sit.puglia.it).

Siamo convinti che ogni cittadino di San Michele Salentino sentirà il dovere di accogliere positivamente il presente invito, dando un segnale di forte senso civico e di difesa del proprio territorio.

L’Assessore all’Ambiente, Tiziana Barletta
Il Comandante della Polizia Municipale, Angelo Raffaele Filomeno

COMUNICATO STAMPA

Un Commento a “Invito ai cittadini di San Michele Salentino a non utilizzare buste nere o non trasparenti per la raccolta rifiuti”

  • Anna Abbracciante:

    Credo sia superfluo sentirselo dire, ma dove viviamo? Ora che tutto sembra più chiaro, questo invito è davvero uno schiaffo per chi lo fa! E’ vero che non abbiamo risparmiato una lira, ma l’ambiente è comunque nostro e concediamoci il sogno, che almeno tutti facciano il proprio dovere a partire da noi. Ascolto qualcuno che dice che anche i sacchetti dell’umido dovrebbero fornirceli, ma tanto, quanti di noi si portano il sacchetto quando compriamo il pane o altro? Quindi lasciamo ad altri questa politica che non porta a niente e facciamo il nostro dovere, per il futuro dei nostri figli e nipoti!

Webcam Piazza Marconi


Facebook
Utenti in linea